Politica 5 Giugno 2017

“Amministrazione prepotente e iniqua”. La Lega a difesa della libera iniziativa

“Amministrazione prepotente e iniqua”
Difesa della libera iniziativa

Quel che ci sta spaventando di questa amministrazione comunale è l’estrema avversione verso il mondo imprenditoriale livornese. Con banali politiche basate sul pregiudizio e contrarie ad una sana politica favorevole agli investimenti dei piccoli e medi imprenditori, sta favorendo solo ed unicamente gli interessi pubblici a danno dei privati.

Stanno “uccidendo” il privato con politiche economiche repressive attraverso lo strumento migliore che hanno: “l’imposizione del potere”.
Vedere vigili urbani spietati contro gli automobilisti -che multano in continuazione anche per una ruota fuori dalle strisce e proprio mentre affollano i locali del centro e del lungomare- ma magnanimi verso le bancarelle abusive dei senegalesi, crea un certo sconforto e un profondo senso di sconfitta nei lavoratori e commercianti livornesi.
Con questa politica si va a colpire indirettamente chi ha effettuato investimenti per il mondo ricettivo impedendo a potenziali clienti di recarsi nei vari posti di ritrovo. Inoltre, questa avversione verso il privato e il continuo non voler capire che gli investimenti effettuati dovrebbero essere difesi dalle istituzioni, è sotto gli occhi di tutti.
In una zona livornese cittadina, in un bellissimo centro storico come la Venezia, dove alcuni hanno ancora il desiderio di investire per le attività ricettive, l’amministrazione comunale sta impedendo l’accesso ai mezzi  privati impedendo a molti di potervisi recare, ma vi è di più, in prossimità di detto quartiere esiste un distributore,  un’azienda di un imprenditore che ha investito in attrezzature che permettono di erogare carburanti per 24 ore, che invece durante le ore serali molti, non avendo grandi alternative, usano come parcheggio per le auto e le moto,  impedendo spesso la vendita di carburanti nell’orario serale. Anche in questo caso l’amministrazione “cinquina” non difende gli spazi privati del distributore permettendo di parcheggiare all’interno del distributore stesso, o preferendo far cassa con le multe sulla movida di Marradi e Magenta.
“Auguriamoci che questa amministrazione venga spazzata via quanto prima e che la prossima, che ci auguriamo possa essere di centrodestra, metta il privato, l’individuo, al centro della vita pubblica. “
La politica sociale migliore che conosciamo è quella di creare aziende e industria e quella di difendere e proteggere le aziende private e i loro lavoratori.
Lega Nord Livorno
CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento