Aree pubbliche 25 Maggio 2022

“114 appartamenti ERP ancora fermi sulla carta, a rischio anche i finanziamenti. Gravi ritardi sulla pelle dei cittadini”

ingegnere, edilizia, geometra, costruzioni, progettoLivorno 25 maggio 2022

“Case popolari, gravi ritardi sulla pelle dei cittadini”. Vaccaro (Lega): “114 appartamenti ancora fermi sulla carta, col rischio di perdere anche i finanziamenti”.

Sono 54 alla “Chiccaia” e 60 in via Giordano Bruno. In totale sono ben 114 gli alloggi pubblici destinati alle famiglie bisognose che sono bloccati a causa dell’inefficienza dell’Amministrazione.

Si tratta di programmi d’edilizia sociale finanziati rispettivamente sei e nove anni fa, e non è stato ancora murato un solo mattone.

 

Dal febbraio del 2020 i progetti, presentati da Casalp, hanno dormito sulle scrivanie comunali in attesa d’approvazione, per poter essere poi trasformati in gare d’appalto e cantieri per realizzarli.

Non è soltanto una questione di tempo sprecato, ma anche di costi aggiuntivi e danni alle casse comunali, che poi si trasformeranno in minori risorse per altre necessità.

I progetti per la Chiccaia e per via Giordano Bruno non costeranno infatti quel che era stato previsto e finanziato, perché i prezzi e i computi calcolati anni fa sono ormai vecchi e superati. Gli aumenti degli ultimi tempi alzeranno di molto la spesa complessiva.

Sicché, gli anni persi per intollerabili lentezze burocratiche costeranno circa un milione d’euro in più, per ciascuno dei due interventi.

Chi provvederà all’integrazione dell’originaria disponibilità finanziaria, non più sufficiente? Chi pagherà le conseguenze economiche di procedimenti esasperanti da parte del Comune?

I cittadini, ovviamente.

C’è poi alle viste una questione ancora più allarmante. Le opere sono state finanziate con leggi che prevedono precise scadenze in relazione ai tempi di realizzazione. In particolare per il programma della Chiccaia, il limite per l’ultimazione è il 31/12/2024, che ormai è un’ipotesi del tutto irrealistica.

Cosa accadrà se non sarà rispettata la data? Quel finanziamento sarà revocato?

Di questi temi abbiamo parlato lunedì nella quinta commissione consiliare, grazie ad un’interpellanza della Lega.

Le risposte sono state sconfortanti. Abbiamo ascoltato pretesti e scuse, ragioni assurde che avrebbero rallentato, non si sa bene perché, l’iter amministrativo dei procedimenti.

Evidentemente le gravi difficoltà della città, le richieste d’aiuto delle famiglie in attesa, le emergenze abitative e sociali che verifichiamo ogni giorno, non riescono a smuovere la vocazione di questa giunta, irremovibile nel dare priorità all’organizzazione di feste e ribotte.

E’ quanto dichiarano i consiglieri comunali della Lega, Costanza Vaccaro e  Gianluca Di Liberti

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, offerte 5-18 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione