Cronaca 16 Giugno 2017

La sconfitta del partecipativo nel quartiere Venezia

 

Davanti alla poca disponibilità dell’amministrazione il Centro Naturale Venezia ha confermato la volontà di porre fine alla loro esperienza.

 

Livorno 16 giugno 2017

Si è svolta ieri in comune,  una commissione congiunta con all’ordine del giorno la situazione del quartiere Venezia.

Alla suddetta commissione hanno partecipato  i componenti del Centro Naturale Venezia e una delegazioni di residenti.

Durante lo svolgimento della commissione, la delegazione di residenti ed i componenti del Centro Naturale Venezia hanno fatto presente alcune problematiche del quartiere Venezia.

Sono state indicate alle commissione la situazione di degrado legata al mal funzionamento della raccolta porta a porta e lo stato di abbandono dell’unica area verde con panchine presente in piazza del Luogo Pio.

E’ stata nuovamente segnalata  l’ambiguità e l’insufficienza dei segnali della Ztl e lo scarso impegno dell’amministrazione nel cercar di incoraggiare una parte dei passeggeri delle crociere a rimanere in città.

I rappresentanti del Centro Naturale Venezia e la delegazioni di residenti, sono tornati poi su un’altra serie di problematiche che erano state oggetto di uno stesso incontro svoltosi un anno fa e che ad oggi non ha ancora visto nessuna novità positiva.

Alcuni dei punti già discussi un anno fa ed ancora senza risposta:

Una regolamentazione del diritto alla “ messa fuori di tavoli “ delle attività di ristorazione… secondo il criterio di un rapporto percentuale con i posti dichiarati e di un periodo di “ messa fuori “ che non vada oltre i mesi estivi;

Fare in modo, proporre ai locali della Venezia di contribuire al pagamento del parcheggio dei cittadini loro clienti , a basso costo, limitrofi, a pochi metri , a cominciare da quelli vicinissimi a Piazza del Luogo Pio : iniziativa questa già pre-sente in altre zone della città ( Porta a Mare, Attias ) che puo’ certamente portare ad una “ fidelizzazione “ dei clienti e ad un loro aumento.

Ovviamente queste nostre riflessioni e proposte che si ispirano al raggiungimento degli obiettivi prioritari che si prefigge la ZTL , e che appunto rivestono un carattere non solo di parte ma di interesse di tutta la città, assumono maggiore forza e pregnanza in rapporto alla idea veicolata da tutti i massmedia locali, cui siamo contrari, di far pagare, a singoli e famiglie, in tutte le zone della città, ai cittadini residenti il contrassegno di sosta relativo.

Cio’ comporta,ancor di piu’, il dovere assoluto, da parte della Amministrazione Comunale a fronte oltretutto di un pagamento molto oneroso, di garantire una sempre maggiore vivibilità dei quartieri e certamente un parcheggio certo, sicuro e controllato.

La decisione del comitato Centro Naturale Venezia

Davanti alla poca disponibilità dell’amministrazione e allo scarso interesse mostrato dal gruppo di maggioranza (presente solo il consigliere Galli in veste di presidente, raggiunto a fine commissione da Marchetti) il Centro Naturale ha confermato la volontà di porre fine alla loro esperienza.

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento