Provincia 19 Giugno 2017

Un campo estivo per i piccoli diabetici

L’USL  ospiterà  a Lacona (Elba) per una settimana i 27 bambini diabetici, ciascuno accompagnato da un genitore

Diabete, i piccoli pazienti a lezione non solo di…carboidrati

Da oggi lunedì 19 giugno, Lacona (Elba) ospiterà il primo dei tre campi scuola

finanziati dalla Regione Toscana e organizzati dall’Azienda USL nord ovest

 

 

LIVORNO, 19 giugno 2017 – Ventisette bambini dai 2 agli 11 anni parteciperanno gratuitamente al primo dei tre campi scuola finanziati dalla Regione Toscana e organizzati per la prossima estate della Azienda USL Toscana nord ovest per i piccoli diabetici insulino-dipendenti. Al campo che si terrà da oggi 19 al 23 giugno a Lacona (Isola d’Elba) i pazienti accompagnati da un genitore affronteranno il tema “Alimentazione come salute: non solo il calcolo dei carboidrati”.

 

“I campi scuola – spiega Fabrizio Gadducci, direttore dell’Area Pediatrica della Azienda USL Toscana nord ovest e primario della Pediatria livornese – rappresentano un passo fondamentale per lo sviluppo dell’autonomia dei ragazzi con problematiche di questo tipo. Sono considerati come uno dei programmi di educazione terapeutica tra i più efficaci per la gestione della malattia e per la formazione di un “paziente esperto” ovvero capace di amministrare al meglio la propria condizione di malato cronico. I campi scuola sono il frutto del grande lavoro compiuto durante tutto l’anno dal team diabetologico, non solo sui pazienti, ma anche sulle loro famiglie”.

 

Al campo saranno presenti tre medici (Sonia Lucchesi, responsabile diabetologia pediatrica di Livorno, Franca Benucci, responsabile diabetologia pediatrica di Lucca, Nina Tyutyusheva, specializzanda Pediatria Università di Pisa), due infermiere (Tiziana Chiti e Michela Bagnoli della diabetologia pediatrica di Livorno e Cecina), due dietiste di Livorno e Pisa (Saskia Nesti e Gaia Paoli), quattro tutor appositamente formati e i presidenti delle Associazioni Giovani Diabetici (Agd) di Livorno (Laura Tamberi), Pisa, Lucca e Massa Carrara.

 

“Questi giorni vissuti fuori dai loro ambienti – dice Sonia Lucchesi, coordinatrice del Team Diabetologico – saranno preziosi per imparare le capacità che si rileveranno necessarie quando i ragazzi dovranno affrontare la vita di tutti i giorni senza l’aiuto di genitori o sanitari. Durante il campo saranno divisi in tre gruppi per fasce di età e faranno giochi di simulazione e applicazione del calcolo dei carboidrati arrivando in modo divertente all’acquisizione di nozioni elementari di alimentazione e all’uso corretto del calcolo stesso. L’attività fisica in mare o piscina sarà poi un fattore aggiuntivo importante soprattutto per i molti partecipanti che fanno uso di tecnologie come microinfusori ed holter glicemici. Nel frattempo i genitori seguiranno un percorso “Io ci conto” studiato dalla Diabetologia Pediatrica Italiana per l’acquisizione delle nozioni base dell’alimentazione corretta e il rapporto tra i carboidrati e l’insulina”.

 

I successivi campi si svolgeranno a settembre al parco dell’Orecchiella e ad ottobre a San Rossore. I campi sono stati ideati seguendo le linee guida nazionali della Società Italiana di Diabetologia e Endocrinologia Pediatrica (Siedp).

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento