Cronaca 30 Giugno 2017

Il Comitato  Sinistra per i Bacini “insorge” dopo il comunicato CGIL e del gruppo Benetti.

“Chiedono a gran voce il ripristino immediato del bacino galleggiante per il business degli yachts, dimenticandosi del bacino grande”

Pronto un documento di 12 domande

Dopo che è apparso sulla stampa cittadina l’annuncio di CGIL e del gruppo Benetti,  i quali chiedono a gran voce il ripristino immediato del bacino galleggiante per il businness degli yachts, dimenticandosi del bacino grande, ridotto al rango di banchina non agibile per accosti di fortuna, il Comitato della Sinistra per i Bacini, che in questi mesi ha condotto approfondimenti e iniziative in difesa del lavoro, della sua sicurezza, della valorizzazione di una risorsa su demanio pubblico e perciò Bene Comune innanzi tutto dei Livornesi qual è il bacino grande, non intende stare a guardare.
Il Comitato ha preparato un documento articolato in 12 domande che rivolgerà a Comune ed Autorità Portuale.
 
Il Comitato non vuole mettere in difficoltà un’azienda cittadina che promette sviluppo e nuovo lavoro, ma vuole che ciò avvenga in totale trasparenza e nell’ambito di ciò che è previsto dal PRP varato 2 anni orsono e nel rispetto dei piani e delle regole.
Il Comitato della Sinistra per i Bacini (Alba – Buongiorno Livorno – Oltre per Livorno – Rifondazione Comunista)
CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento