Cronaca 16 Marzo 2018

I Cobas scioperano, La Cooperativa Giano risponde

Il giorno 13 marzo la confederazione Cobas di Livorno ha organizzato una intera giornata di sciopero dei lavoratori della Cooperativa Giano/panificio Toscano unità produttiva di Collesalvetti  motivandolo con il seguente comunicato:

“Con il cambio di appalto dal Consorzio Panjob alla Cooperativa Giano, per la produzione nell’unità produttiva di Collesalvetti del Panificio Toscano Srl, i lavoratori addetti all’interno della suddetta unità produttiva hanno notevolmente peggiorato le proprie condizioni di lavoro e salariali.

Qualunque tentativo di avviare corrette relazioni sindacali con la Cooperativa Giano ha trovato un vero e proprio muro, contro cui si sono infranti i tentativi di avviare le trattative per un contratto integrativo. Le numerose criticità relative all’applicazione degli istituti contrattuali e le molteplici incongruenze sulla scelta di CCNL e dei livelli di inquadramento professionale

Come Cobas abbiamo riscontrato una chiusura completa da parte della Cooperativa Giano ad affrontare qualunque questione, mentre sono iniziate vere e proprie vessazioni principalmente rivolte contro i lavoratori iscritti al nostro sindacato.

Le rivendicazioni che vogliamo avanzare rispetto alla Cooperativa Giano, e per responsabilità solidale al Panificio Toscano Srl, possono essere così riassunte:

–      L’apertura di un tavolo di contrattazione dell’unità produttiva di Collesalvetti

–      La correzione dei prospetti paga, a nostro avviso incongruenti

–      Un unico CCNL per gli addetti nell’unità produttiva di Collesalvetti

–      Il rispetto delle normative contrattuali (pause, straordinari, festivi, ferie)

–      Il rispetto delle normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro”

 CONFEDERAZIONE Cobas

 

A seguito di questo sciopero, Filippo Melli, a nome della Cooperativa Giano, fa le presenti precisazioni e chiarimenti:

“La  Cooperativa Giano che presiedo, ha effettuato, mensilmente,  regolare pagamento per quanto riguarda le retribuzioni mensili dei soci lavoratori sempre non più tardi del giorno 15 del mese successivo alla prestazione lavorativa ed ha versato le contribuzioni di Legge.

Per  quanto riguarda la 13ma mensilità, il dovuto è stato regolarmente saldato nel mese di dicembre e, attualmente, risultano erogati n. 7 ratei di 14ma, nel rispetto degli accordi contrattuali ma in anticipo rispetto alle scadenze di Legge.

Si fa presente infatti che, il rapporto di socio lavoratore con Cooperativa Giano, è sorto nel mese di agosto per cui, alla data del 31.12.2017 erano dovuti 5 ratei di 13ma (pagati) e che, la 14ma, va a maturare per Legge con il  mese di giugno 2018 ma, per accordo viene erogata, mediante anticipazione unitamente alla retribuzione del mese.

I soci lavoratori che hanno aderito allo sciopero, sono debitori della cooperativa per n. 6 rate della quota associativa che, su base annua, ammonta ad Euro 1.500,00 e, solo dopo numerose sollecitazioni anche scritte, hanno rilasciato l’autorizzazione all’addebito  sul cedolino paga mensile.

Conclusivamente, Cooperativa Giano,  ha pagato ai soci le retribuzioni mensili dovute, i ratei 13ma maturati, e 7/12 convenuti in anticipo sulla maturazione della 14ma mensilità ed è rimasta  creditrice della quota associativa nei termini indicati.

In data 18.1.2018 in un incontro tenutosi con l’Associazione Sindacale COBAS, è stata illustrata esaurientemente la situazione economico normativa nei termini ora riportati.

I contratti CCNL applicati sono esattamente quelli in uso presso il precedente consorzio Panjob”.

Filippo Melli

CONDIVIDI SUBITO!