Cronaca 8 Febbraio 2018

50 sequestri di veicoli senza assicurazione in un mese. Barra e street control a tutela dei cittadini

Barra e street control, gli strumenti in aiuto alla Municipale

Il fenomeno della circolazione senza assicurazione è molto diffuso e pericoloso perché in caso di incidente stradale il non assicurato spesso omette di prestare soccorso per sottrarsi alle conseguenze di legge.
Quando riconosce il proprio comportamento errato alla guida, costringe il ferito o la parte lesa a lunghissime cause civili per l’ottenimento del giusto risarcimento che spesso svanisce nel nulla proprio a causa della mancanza di assicurazione per danni a terzi. 
Non si parla della vecchia panda che magari si lascia qualche mese in sosta ferma in una stradina laterale in attesa di avere un po’di soldi in tasca per rinnovare l’assicurazione. 
Si parla di veicoli che ci passano accanto e transitano nelle nostre strade con quotidiana normalità magari mai fermate da alcun agente di polizia stradale. 
Auto al di sopra di ogni sospetto condotte da conducenti al di sopra di ogni sospetto e ligi alle norme di comportamento. 
Ecco che entrano in gioco la barra e lo street control, strumenti entrati da poco tra gli equipaggiamenti della P.M. ma preziosissimi per la sicurezza stradali.  La macchina capta i veicoli in transito privi di assicurazione, l’uomo li ferma e sanziona il conducente applicando anche la sanzione accessoria del sequestro. 
50 i sequestri effettuati in un mese e precisamente dal 4 gennaio al 4 febbraio ma il dato più pesante è quello di ieri, martedì 6 febbraio, data nella quale sono stati fermati, sanzionati e sequestrati ben 9 veicoli perché trovati a transitare senza assicurazione tra la mattina e il pomeriggio. 
Quasi tutti i conducenti in questi casi provvedono al pagamento della sanzione, più di 800 euro, subito per ottenere il dissequestro dell’auto e tornare ad usarla.  In questi casi per recuperare l’uso del veicolo devono anche dimostrare di aver rinnovato l’assicurazione. 
CONDIVIDI SUBITO!