Cronaca 12 Marzo 2022

A Livorno arriva il progetto Oasi Urbane di Coop

In occasione di “M’illumino di meno” inaugurata l’Oasi Urbana nel parco didattico “La Rosa dei venti” progettato 25 anni fa dai bambini delle elementari

Livorno, 12 marzo 2022

Rigenerare il verde urbano delle città contribuendo a contrastare la crisi climatica e a tutelare la biodiversità: con questi obiettivi arriva a Livorno il progetto Oasi Urbane di Coop che, da settembre 2021 a oggi, ha visto la messa a dimora di 10 mila alberi in dieci capoluoghi italiani. Protagonista dell’intervento di Livorno il parco didattico “La rosa dei venti”, realizzato grazie al sostegno di Unicoop Tirreno per preservare quest’area, rigogliosa e ricca di biodiversità. Un’iniziativa che rientra in Mosaico Verde, la campagna di forestazione di aree urbane ed extraurbane di AzzeroCO2 e Legambiente.

All’inaugurazione – organizzata in concomitanza con “M’illumino di meno”, la giornata dedicata al risparmio energetico promossa dal programma radio Caterpillar (Rai Radio2) che Coop sostiene da 18 anni – sono intervenuti Libera Camici, Vicesindaca e Assessora all’Istruzione del Comune di Livorno, Giovanna Cepparello, Assessora all’ Ambiente del Comune di Livorno, Massimo Favilli Vicepresidente di Unicoop Tirreno, Elena Piazza, Resp. Progetti di forestazione di AzzeroCO2.

Il parco “La Rosa dei Venti” nasce 25 anni fa da un progetto della scuola primaria Lambruschini di Livorno, vincitrice nel 1997 del concorso lanciato in tutta Italia da Coop “Da bambino farò un parco, da grande farò un mondo migliore”. Ebbe origine così, su un’area destinata a verde pubblico di circa 5000 mq di proprietà del Comune, un parco unico, progettato dai bambini di allora, con orto biologico, uliveto, vigna, frutteto, il viale delle piante dimenticate e due aule a cielo aperto.

“Negli anni Unicoop Tirreno ha cercato di garantire il mantenimento del parco – ha dichiarato Massimo Favilli, vicepresidente di Unicoop Tirreno – l’occasione ora è arrivata grazie al progetto Oasi urbane Coop e alla gestione di un bene comune condivisa tra cittadini, associazioni e pubblica amministrazione. È una bella sensazione ritrovarsi qui stamani dopo 25 anni dalla nascita del parco e passare un messaggio di speranza attraverso la cura dell’ambiente e della natura alle nuove generazioni”.

“Nel Parco La Rosa dei Venti si attua la collaborazione fra Comune, Coop, A.S.A, A.A.M.P.S, la scuola Lambruschini, per rivitalizzare e mettere a disposizione di tutte le scuole cittadine – commenta la vicesindaca del Comune di Livorno Libera Camici – un parco didattico ricco e vivace, in un progetto nuovo e complesso che vede coinvolti più soggetti pubblici e privati per un fine condiviso e che si inserisce nell’ambito delle politiche per l’educazione ambientale dell’Amministrazione. Questo patto rappresenta per il Comune un impegno che si accoglie con entusiasmo, che si confida potrà fornire esempio ed incoraggiare la progettazione e realizzazione di collaborazioni sempre più coinvolgenti ed efficaci per l’amministrazione condivisa dei beni comuni”.

“Si tratta di un progetto di grande valenza educativa. I bambini – afferma l’assessora all’Ambiente del Comune di Livorno Giovanna Cepparello – potranno sviluppare nel loro orto/giardino una reale consapevolezza sui temi della tutela ambientale, radicata nell’esperienza diretta della cura e del fare. Questo approccio operativo e concreto li porterà a sentirsi responsabili e protagonisti del percorso verso la sostenibilità”.

Sei le specie messe a dimora, tra piante mellifere e della macchia mediterranea: (corbezzolo, ginestra, mirto, lentisco e filliree). Una vera oasi che ha la funzione di protezione e crescita della flora e di habitat per api, farfalle e coleotteri la cui sopravvivenza è fondamentale per l’ecosistema del Pianeta.

Il progetto “Oasi Urbane” è nato a Milano nel settembre 2021 con l’iniziativa “Coop Youth Experience”, appuntamento collaterale alla Pre-Cop26 delle Nazioni Unite, e ha coinvolto 400 ragazzi provenienti da 198 paesi. Ma è stata Coop a portare in dieci città italiane altre centinaia di giovani, soci, volontari, simpatizzanti che si sono impegnati nella messa a dimora di specie arbustive e arboree.

La Campagna Mosaico Verde rientra nel più ampio progetto europeo LIFE Terra che si propone di mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici attraverso la messa a dimora di 500 milioni di alberi entro la fine del 2025. Un progetto estremamente ambizioso di cui Legambiente è l’unico partner italiano ed AzzeroCO2 sostenitore.

“La presenza di aree verdi nelle città è fondamentale per mitigare gli effetti della crisi climatica, ridurre l’inquinamento e aumentare il benessere delle comunità locali. – ha dichiarato Elena Piazza di AzzeroCO2   -. Incrementare e tutelare il verde urbano rappresenta un esempio concreto di come oggi le città debbano essere ripensate. L’intervento inaugurato oggi a Livorno ci rende particolarmente orgogliosi in quanto abbiamo potuto contribuire a rendere ancora più unico il Parco “La rosa dei venti” un esempio concreto di come sia possibile realizzare anche nelle città spazi dove la natura sia protagonista e nei quali i bambini – ma anche adulti – possano entrarvi in contatto diretto contribuendo a rafforzare nelle nuove generazioni la sensibilità verso le tematiche legate all’ambiente e alla sua tutela. Il futuro di domani? Si coltiva sin da oggi e tutto ciò ne è un virtuoso esempio”.

CONDIVIDI SUBITO!
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione