Cronaca 10 ottobre 2019

A LuBeC, l’innovazione digitale ascolta la persona, ne parla il livornese Matteo Mannucci

Si è svolto a Lucca il 3 e 4 ottobre 2019  il LuBeC (Convegno e rassegna beni culturali) in occasione del workshop DALLA FRUIZIONE ALLA RELAZIONE (L’APPROCCIO DIGITAL FIRST INNOVA L’EXHIBITION MUSEALE), si torna a parlare di umanesimo con il Livornese Matteo Mannucci, fondatore di MaMaStudiOs, informatico umanista, digital designer & developer.

L’incontro ha avuto l’obiettivo di mostrare come creare digital exhibition efficaci, adottando tecnologie altamente innovative (IoT, indoor tracking, image analysis, gesture recognition, user profiling e content personalization), valorizzando i contenuti, realizzando percorsi espositivi transmediali monitorabili da remoto.

Sono intervenuti Alessandro Mecocci , Professore Università degli Studi di Siena – Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze matematiche, Daniele Frosali, Persafe srl, Matteo Mannucci, MamaStudios, Paolo Ongaro e  Daniele Ugoletti, GruppoMeta.

Ecco che in questo innovativo scenario digitale è quanto mai fondamentale porre la persona al centro dell’intero processo di sviluppo: dalla progettazione, alla realizzazione non si perde mai la relazione con l’utente che sia esso redattore o fruitore.

L’approccio umanistico nella progettazione di artefatti digitali siti web, app, web software, etc…, diventa l’imprescindibile metodo di lavoro.

L’approccio umanistico

Il workshop integrale

 

 

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento