Cronaca 8 Marzo 2020

A Piombino un caso di coronavirus, il paziente trasferito a Livorno

Piombino (Livorno)  8 marzo 2020 – “C’è un caso accertato di Coronavirus a Piombino, presenta sintomi non gravi ed è attualmente ricoverato nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Livorno”.

A comunicare la notizia il sindaco di Piombino sulla pagina Facebook del Comune:
“Asl sta ricostruendo i contatti della persona in questione; non appena fornirà i nominativi emetteremo le ordinanze di quarantena preventiva.

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri appena emanato e la presenza di un caso riconosciuto sul territorio comunale, il sindaco ha deciso di attivare immediatamente il Coc – Centro operativo comunale per affrontare l’emergenza nel migliore dei modi. Da questa mattina riunione con i tecnici del Comune e di Asl per adottare tutte le misure contenute nel decreto del Presidente e avviare tutti i protocolli necessari.

È ora ancor più essenziale che ogni cittadino applichi tutte le misure utili a prevenire il contagio. È un momento che richiede sacrificio e senso civico da parte di tutti noi: dobbiamo modificare le nostre abitudini per proteggere noi stessi e, soprattutto, le persone più fragili della nostra comunità.

RACCOMANDO DI ATTENERSI SCRUPOLOSAMENTE A QUESTE MISURE CONTENUTE NEL DECRETO.
Serve l’impegno di tutti per rallentare la diffusione del Coronavirus.
Il Comune, attraverso la Polizia Municipale e insieme alle altre Forze dell’Ordine, vigilerà sul rispetto delle misure preventive anti contagio.
SCUOLA
SOSPENSIONE dei servizi educativi dell’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado e delle Università fino al 15 marzo con possibilità di svolgimento di attività formative a distanza.
SPORT
SOSPENSIONE degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati, fino al 3 aprile.
CONSENTITO lo svolgimento di eventi e competizioni agonistiche, nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, purché vengano garantiti i dovuti controlli medic
CONSENTITO lo svolgimento di attività fisica sportiva di base e delle attività motorie in genere all’interno di strutture sportive, palestre, piscine, centri sportivi di ogni tipo a condizione che possa essere garantita la distanza di un metro tra le persone.
Resta ferma in ogni caso la possibilità di ogni Federazione sportiva e dei presidenti delle associazioni di adottare ulteriori misure restrittive
CULTURA ED EVENTI
SOSPESI manifestazioni, eventi, spettacoli di qualsiasi natura, inclusi cinema e teatri, sia in luoghi pubblici che privati fino al 3 aprile.
CHIUSI musei e luoghi di cultura inclusa la biblioteca comunale
ATTIVITÀ COMMERCIALI
SOSPESE le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati
APERTE le attività commerciali, i bar e i ristoranti a condizione che vengano adottate dai gestori misure organizzative per evitare assembramenti di persone; gli utenti e visitatori devono sempre poter rispettare la prescrizione di almeno di un metro di distanza tra loro.
LUOGHI DI CULTO E CERIMONIE
sono sospese tutte le cerimonie civili e religiose ivi comprese quelle funebri
RSA E STRUTTURE OSPEDALIERE
Limitazione dell’accesso dei visitatori alle aree di degenza da parte delle direzioni sanitarie ospedaliere
Rigorosa limitazione dell’accesso dei visitatori agli ospiti nelle residenze sanitarie assistenziali per non autosufficienti”.

CONDIVIDI SUBITO!