Provincia 14 Marzo 2021

A Rosignano negli ultimi 2 giorni tanti positivi quanti a Livorno

Rosignano 14 marzo 2021

46 positivi in due giorni nel comune di Rosignano secondo i dati rilasciati dalla Asl Toscana nord ovest

I dati Asl:

13 marzo 19 positivi a Rosignano, 19 positivi a Livorno città (circa 159mila abitanti)

14 marzo 27 positivi a Rosignano, 33 positivi a Livorno città (circa 159mila abitanti)

Questi i numeri dei nuovi positivi per un comune di circa 33mila abitanti di cui la metà risiedono nella frazione di  Rosignano Solvay (a seguire Vada con 5.027, Castiglioncello con 3.901, Rosignano Marittimo con 3.346, Castelnuovo della Misericordia con 1.452, Gabbro con 1.375 e, in ultimo, la piccola Nibbiaia con 781 residenti)

Questo il grafico dei positivi sul territorio dal primo di marzo al 14 marzo

rosignano 14 giorni

Clicca sul grafico per ingrandire

L’andamento dei positivi a Rosignano, le prime due setimane di marzo a confronto

rosignano confronto 2 settimane di marzo

Clicca sul grafico per ingrandire

 

 

Queste le parole del Sindaco di Rosignano Marittimo alla popolazione in un suo post Facebook:

 

“Buon pomeriggio e buona domenica a tutti. In questi ultimi giorni si è rilevato un aumento di nuovi casi nel nostro Comune, in parte attenuato dal numero di persone guarite:

un dato che – senza sottovalutarlo – era sostanzialmente atteso, considerando che principalmente si tratta di contatti tra familiari o conoscenti.

Gli interessati non sono concentrati in particolari zone e anche l’età è varia (quindi lasciamo perdere superficiali “crociate” contro i più giovani, che sono una delle categorie messe di più alla prova).

Il numero di ricoveri, pur con una tendenza all’aumento, rimane limitato.

Come sempre è fondamentale osservare le misure che, ormai, sono ben conosciute e che non credo sia necessario ricordare (ma in ogni caso: mascherine, distanze e igiene delle mani).

Non esponiamoci a situazioni che presentano rischi e segnaliamo ogni sintomo sospetto e/o contatto con persone positive.

Sono state sollevate da più parti “leggerezze” in questo senso, anche in ambienti privati: sarebbe inutile chiudere tutto se non vengono evitate dato che, essendo difficilmente controllabili, vanificano ogni sforzo.

Comprendo bene la stanchezza di tutti noi dopo oltre un anno: la campagna vaccinale deve essere protagonista, per poter avere la possibilità di riprendere a vivere”.

CONDIVIDI SUBITO!
EKOM Promozioni 11-24 maggio
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento