Eventi 15 Luglio 2021

A Villa Mimbelli: Cultura bene primario, lavorare sulle utopie. Sapienza greca e nascita della tragedia. Il declino dell’occidente

Domenica delle Idee, diritti, scienza, informazione e storia presenta

Domenica 18 luglio, Villa Mimbelli – ore 18 00

Cultura bene primario, lavorare sulle utopie. Sapienza greca e nascita della tragedia. Il declino dell’occidente.

Maurizio Iacono (Ordinario di Storia della Filosofia, Università di Pisa)

Massimo Paganelli (Operatore culturale, fondatore di Armunia)

Alessio Pizzech (Regista, coordinatore artistico Teatro De Filippo di Cecina)

Maria Luisa Gares (Storica della Filosofia, docente)

Modera Assessore Giovanna Cepparello

 

Un’attenta riflessione che andrà oscillando dall’idea di tragedia come cifra della sapienza greca, fino alla considerazione dell’importanza dei luoghi di cultura come incubatori prevalenti delle creatività degli artisti e di un incentivo ad una crescita etica. Una riflessione sul valore della pratica culturale in tempi di pandemia, su quanto sia indispensabile da un lato la fruizione di cultura, su quanto sia prezioso il processo attraverso cui si compia.

Un confronto aperto al pubblico intorno alle “filosofie della crisi”, con due storici del pensiero filosofico e due operatori culturali, che con la loro pluri-decennale esperienza fra festival teatrali, residenze e stagioni hanno contribuito a rendere protagonista in Italia il nostro territorio.

Jaspers affermò che neppure Shakespeare sarebbe stato un tragico, perché con l’affermazione della cultura cristiana, non si sarebbe più affermato un autentico senso del tragico, con l’egemonia della speranza nella sopravvivenza eterna, quella stessa speranza di salvezza, che caratterizza la cultura cristiana. Con la fine della dimensione tragica, finisce la grecità, ma quanto della sapienza greca è rimasto sino ai nostri giorni? Quanto la categoria del realizzare se stessi secondo misura, sia la struttura basilare della mentalità greca e quanto sia carente oggi.

La cultura del cristianesimo si afferma vincente sulla grecità, il colpo di genio del cristianesimo dice Nietzsche, sia stato di aver promesso agli uomini di non morire mai, cosicché la tragedia diventi una messa in scena, e non più un vissuto profondo e collettivo.

Con queste premesse come si fa a vivere in un contesto tragico, rappresentato dall’esistenza, dalla consapevolezza inesorabile della fine?

 

Maria Luisa Gares, dottorato internazionale in Civiltà dell’Umanesimo e del Rinascimento, Università di Firenze, Docente di Filosofia e Storia.

Alfonso Maurizio Iacono (Agrigento, 1949) è un filosofo italiano. Ordinario di Storia della Filosofia all’Università di Pisa. Nell’anno accademico 2002-2003 è stato Visiting Professor all’Université de Paris 1 (Sorbonne-Panthéon). Fino al 2012 ha ricoperto la carica di Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pisa. Dal 2015 al 2016 è stato Presidente del Sistema Museale di Ateneo (SMA) dell’Università di Pisa.

Massimo Paganelli (Rosignano Marittimo 1946) operatore culturale e fondatore di Armunia, ideatore del Festival Inequilibrio di Castiglioncello, dal 1992 al 1995 è stato responsabile dei progetti per lo spettacolo presso Regione Toscana, dal 2000 al 2002 diviene Direttore del Teatro Metastasio di Prato.

Alessio Pizzech regista, direttore artistico Teatro De Filippo di Cecina e di “InOpera” del Comune di Rosignano. Dal 2018 ha collaborato ripetutamente con il Festival di Eisenstadt,

Nel febbraio 2019 debutta al Teatro La Fenice con Re Pastore e nell’agosto 2019 torna al Teatro Sperimentale di Spoleto per la regia de El Retablo de Maese Pedro di Manuel De Falla e poi per la regia dell’opera contemporanea Re Di Donne di J. Palmer. Nel maggio 2021 debutta al Teatro Filarmonico di Verona con Zanetto di Pietro Mascagni.

Tutti gli incontri sono ad ingresso gratuito, è consigliabile la prenotazione su Eventbrite e sono organizzati nel rispetto delle prescrizioni anti-covid.

 

L’iniziativa è organizzata dalla Biblioteca Labronica del Comune di Livorno, Itinera Progetti e Ricerche, Fondazione Livorno, Fondazione Livorno Arte e Cultura, il Chioschino, LaFeltrinelli di Livorno, con la preziosa collaborazione di Musiche Metropolitane, Deep Festival, Teatro Mo-wan, Livù, Uovo alla Pop e Meteora.

 

Ingresso gratuito con possibilità di prenotazione tramite la piattaforma Eventbrite.

Per informazioni: dal lunedì al venerdì ore 10.00-19.00 tel. 0586/894563

sabato e domenica ore 10.00-19.00 tel. 0586/824552

mail: leggermente@itinera.info

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione