Cronaca 6 Aprile 2019

Aamps premia i giovani studenti

PREMIATI I VINCITORI DEL PROGETTO EDUCATIVO ED ECOLOGICO

“AAMPS PER LA SCUOLA”
Coinvolti 200 bambini delle primarie e 700 ragazzi delle secondarie di I e II grado:
alle classi vincitrici dei contest ecologici buoni acquisto per tecnologie didattiche e tablet per i migliori alunni

Livorno, 6 aprile 2019 – Si è conclusa ufficialmente, con una coinvolgente premiazione, l’edizione 2018-19 di “Aamps per la scuola”, l’iniziativa educativa promossa da Aamps e dal Comune di Livorno per trasmettere ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie i precetti di ecologia e sostenibilità in tutela dell’ambiente che ci circonda attraverso piccoli e importanti gesti quotidiani.

La mattinata ecologica è iniziata alle 9.00 al Cisternino di Città, dove, alla presenza del vice sindaco, Stella Sorgente, dell’assessore Giuseppe Vece, e del direttore generale di Aamps, Paola Petrone, circa 200 bambini delle scuole primarie Rodari, Thouar, Benci, Puccini, Collodi sono stati intrattenuti dal divertente Capitan Eco, che li ha coinvolti in giochi a sfondo green e che ha ascoltato i racconti sulle abitudini ecologiche e sul percorso educativo compiuto in classe durante l’anno con gli insegnanti e gli operatori di Aamps. A metà mattina si è svolta la grande premiazione delle classi che hanno ottenuto le migliori eco-pagelle, ossia i questionari sulla sostenibilità ambientale consegnati a gennaio ai ragazzi e compilati in questi mesi a casa insieme ai genitori per imparare le buone pratiche e metterle in atto tutti i giorni. La classe 4 C della scuola Thouar si è aggiudicata il primo premio in palio, ottenendo un buono da 250,00 euro da utilizzare per l’acquisto di materiale e strumenti didattici.

“I giovani e in particolare i giovanissimi sono diventati ormai nativi-ecologisti e questa è un’iniezione di fiducia per chi come noi cerca di portare avanti politiche sempre più sostenibili dal punto di vista ambientale – ha dichiarato l’assessore comunale all’Ambiente, Giuseppe Vece -. L’obiettivo di iniziative come questa è anche quello di diffondere la consapevolezza ecologista e le buone pratiche all’interno delle famiglie e ci siamo riusciti: da un lato i bimbi più piccoli hanno compilato le schede insieme ai genitori e ai nonni, insegnando loro qualcosa di importante. Dall’altro siamo riusciti a coinvolgere anche i ragazzi più grandi, sfruttando i videogiochi che consentono di imparare divertendosi”.

A mezzogiorno la fase finale di “Aamps per le scuola” si è spostata presso la Sala Cerimonie del Comune di Livorno, dove i protagonisti sono diventati gli studenti delle scuole secondarie di I e II grado che hanno partecipato all’eco-quiz, il contest online a punti con più di mille domande a risposta multipla per singoli studenti e per classi.
Nella categoria “secondarie di primo grado” il migliore è stato Dario Porri della classe 1I della scuola Bartolena; per le “secondarie di secondo grado”, la sfida è stata vinta da Luca Cazzato della classe 2M dell’Istituto G. Galilei. Gli studenti vincitori si sono aggiudicati un tablet mentre alle classi prime in classifica (1I Bartolena e 2M G. Galilei) è stato consegnato un buono acquisto da 250,00 euro da “investire” in tecnologie didattiche.

 

L’’Eco Quiz ha coinvolto circa 700 alunni di 26 classi di alcuni degli istituti secondari di Livorno. Da inizio febbraio fino fine marzo, i ragazzi hanno dovuto rispondere a una serie di domande online su vari argomenti di natura ambientale, in una sorta di sfida digitale per mettere a dura prova la sensibilità ecologica dei più giovani: biodiversità agricola, qualità dell’aria, mobilità, energie rinnovabili, smaltimento rifiuti ed eco-sostenibilità sono stati gli argomenti su cui si sono confrontati gli studenti per circa un mese cercando di raggiungere il punteggio più alto per ogni tematica. I risultati sono stati sorprendenti: più di 8 milioni di punti complessivamente accumulati e 9629 partite giocate, con una media di 65 punti per ogni giocatore. Il record di punti del vincitore assoluto in una sola partita è di 6472 punti.

“Il dialogo con le scuole è fondamentale per Aamps perché ci facilita la diffusione degli universali principi di rispetto ambientale e dà a noi l’occasione per misurare la sensibilità sul tema in quelli che saranno i cittadini del futuro” – ha aggiunto Paola Petrone, direttore generale di Aamps. “Ogni anno ci impegniamo per realizzare iniziative educative all’interno delle scuole perché è il luogo ideale dove trasmettere ai più piccoli le buone pratiche green, unendo didattica e gioco, con l’aiuto della tecnologia che oggi abbiamo a disposizione in qualunque momento. La capacità dei ragazzi di assorbire e veicolare le abitudini più virtuose dal punto di vista ambientale è uno degli spot più efficaci per sottolineare l’importanza della tutela dell’ecosistema che ci circonda”.

CONDIVIDI SUBITO!