Cronaca 1 Luglio 2022

“Abbattetele! Intervento non più rimandabile”, parte raccolta firme

Il Coordinamento dei CCN. "Le baracchine favoriscono, per la loro dislocazione, attività illegali, il consumo di alcolici e lo spaccio"

"Abbattetele! Intervento non più rimandabile", parte raccolta firmeLivorno 1 luglio 2022.

Con questo comunicato stampa, il CCN Antico Borgo Reale e Coordinamento dei CCN di Livorno; chiedono all’amministrazione e alle autorità, l’abbattimento delle Baracchine sulla Piazza Garibaldi, illustrando i motivi della richiesta.

Iniziata anche una raccolta firme

La lettera a firma del Presidente del Coordinamento dei CCN dott. Fabio Saller e del  Presidente del CCN A.B.Reale Stefano Russo:

“Il Procedimento temporaneo di chiusura di una delle Baracchine di Piazza Garibaldi rischia di diventare inutile se ora da parte del Comune non c’è volontà di intervenire e capire in che misura le concessioni di certe attività possono essere revocate.

Ci sono regole che i singoli concessionari devono rispettare relativamente ad aperture ed orari che sono, a nostro parere, sistematicamente violate.

 

Come CCN Antico Borgo Reale e come Coordinamento dei CCN chiediamo che la Piazza sia liberata, per quanto più possibile, dalla presenza di baracchine ormai fatiscenti e che, in massima misura, non hanno più nessun senso di esistere

Le baracchine favoriscono, per la loro dislocazione, attività illegali, il consumo di alcolici e lo spaccio. Contribuiscono a far venire meno la sicurezza delle persone ed a far crescere il degrado del quartiere.

 

Garibaldi sta esplodendo in una situazione insostenibile di spaccio, consumo di alcolici e violenza che solo un intervento diretto, mirato e condiviso può cercare di risolvere.

Questo sarebbe il primo passo, fra l’altro molto caldeggiato fra i residenti, per colpire la situazione di illegalità che vive ogni giorno la zona.

Intanto il CCN “Antico Borgo Reale” sta facendo una raccolta firme fra i residenti e commercianti, proprio per portare all’attenzione del Sindaco, del Prefetto e del Questore e al Presidente del Consiglio Comunale, la richiesta di un intervento ormai non più rimandabile teso a tutelare la sicurezza e il lavoro di residenti e commercianti ma anche dei Livornesi o Turisti presenti in una zona di alto valore storico e turistico.

Il Coordinamento dei CCN inoltre tiene a precisare che l’attività di ogni singolo CCN facentene parte non è legata a nessun partito e/o corrente politica, che ogni singola o coordinata azione intrapresa, sia essa una semplice istanza o una raccolta firme, è da ritenersi fatta in completa autonomia da ogni soggetto od organizzazione politica.

Chí pertanto sostenga il contrario se ne assumerà la piena responsabilità e ne risponderà nelle sedi opportune”.

 

CONDIVIDI SUBITO!
@labrolens · Negozio di occhiali da sole e da vista
Inassociazione
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua