Rugby 10 Dicembre 2022

Al Montano l’attesissimo derby Livorno Rugby-Cavalieri Prato/Sesto. In tribuna anche il presidente federale Innocenti

Livorno 10 dicembre 2022

Quella dei Cavalieri Prato/Sesto è una delle più forti compagini della categoria; la formazione sinergica è stata capace di chiudere il girone 3 di A 2021/22 al secondo posto ed attualmente, sempre nel girone 3, è terza in graduatoria con 29 punti, frutto di sei vittorie ed una sconfitta.

È in piena lotta per l’accesso ai play-off promozione (anche se ad onor del vero non appare la favorita principale per l’unico posto utile per il salto nel Top10).

Contro i Cavalieri, il Livorno Rugby ha giocato, nelle ultime due annate, due significative amichevoli.

A sorpresa, i labronici si imposero nel match giocato il 10 ottobre 2020 sul prato amico del ‘Montano’ 29-24. Fu l’unica gara – in senso assoluto – della stagione 2020/21, annullata poi per l’emergenza della pandemia.

Un anno dopo, il 3 ottobre 2021, la rivincita (ancora amichevole), sul terreno pratese ‘Chersoni’ e successo dei padroni di casa, 26-21, con il sorpasso giunto nell’ultima azione.

I Cavalieri vantano una squadra di spessore, forte ed esperta in tutti i settori. Nel complesso quella allenata da Alberto Chiesa (uno dei tanti talenti nati e cresciuti nel vivaio biancoverde labronico) è una formazione più valida rispetto a quella dell’Unicusano Livorno Rugby. Ma i derby – tanto per rispolverare un luogo comune dello sport – sfuggono il più delle volte dal pronostico. E quello tra le maggiori realtà della palla ovale toscana è da considerare un vero derby. Non manca una sana rivalità tra le due compagini.

Anche a livello giovanile, le rappresentative biancoverdi e dei tutti neri si trovano spesso e volentieri a contendersi il titolo di miglior forza della regione (e talvolta anche dell’intero centro Italia) delle rispettive categorie.

Serio e proficuo è il lavoro svolto nei due vivai: un’opera che consente ad entrambi i sodalizi di far crescere giocatori di grido.

Il match tra le due prime squadre, in programma questa domenica al ‘Carlo Montano’ (calcio d’inizio alle 14:30, arbitrerà Maria Giovanna Pacifico di Genova) è atteso con impazienza.

All’incontro, valido per la nona giornata, terzultima di andata, di A, girone 3, assisterà anche il presidente della Federazione Italiana Rugby, il livornese Marzio Innocenti.

 

Per il Livorno Rugby si tratta dell’ultima fatica casalinga di un 2022 favoloso, culminato con il meritato ritorno in A. Indipendentemente dal nome e dal valore dell’avversario, quello con i Cavalieri è un match da affrontare al massimo.

I biancoverdi vanno a caccia di punti preziosi per la propria classifica. Sarà determinante mantenere smalto e concentrazione nell’arco dell’intera sfida.

Sarà determinante superare senza tensioni i momenti più delicati e difficili della gara, consapevoli che, anche in caso di sconfitta, si può ottenere (grazie al sistema del punteggio australe) un bonus (o addirittura il doppio bonus).

Il campionato di A, domenica scorsa, è rimasto fermo. I biancoverdi hanno sfruttato la pausa per riempire il serbatoio di energie fisiche e nervose e per analizzare, serenamente, gli errori commessi in occasione del brutto incontro perso domenica 27 novembre a Perugia.

Sono cinque le squadre in lotta per non retrocedere. Si tratta di Perugia (13 punti), Unicusano Livorno (12), Civitavecchia (12), Villa Pamphili Roma (6) e Napoli/Afragola (4).

La formazione umbra è l’unica delle cinque pericolanti con all’attivo otto partite (le altre quattro hanno osservato il turno di riposo e dunque hanno giocato ‘solo’ sette gare). In questa nona giornata, il Perugia giocherà sul difficile terreno del Pesaro. Probitivo il match esterno, con la Lazio, per il Civitavecchia. Si preannuncia decisamente in salita, per la Villa Pamphili, il derby romano (formalmente da giocare in casa) con la Primavera. La Napoli/Afragola se la vedrà, sul terreno amico, con l’Avezzano e può cercare il primo successo stagionale. Al termine della regular season, l’ultima retrocederà direttamente, mentre la penultima disputerà, con le penultime degli altri due gironi, i play-out: l’ultima di questo triangolare sarà condannata alla discesa in B.

Il  Livorno Rugby, dopo il confronto con i Cavalieri, se la vedrà, nelle ultime due giornate del girone di andata, con due squadre romane. Labronici di scena il 18 dicembre sul campo della Capitolina. Poi, concluse le lunghe vacanze natalizie, è in programma il match interno con la Primavera.

CONDIVIDI SUBITO!
Inassociazione