Cronaca 23 Settembre 2017

Allerta meteo gialla per domenica. Partite le telefonate ai cittadini

Allerta meteo Gialla dalle ore oo.00 di domenica 24 settembre, per tutta la gionata. Partite le telefonate di avviso alla cittadinanza da parte del sistema di allerta telefonico del comune di Livorno

Rischio idrogeologico-idraulico

Stato di vigilanza color giallo per temporali e piogge

Avviso della Protezione Civile del Comune di Livorno a scopo cautelativo

 

Livorno, 23 settembre 2017 –  La Protezione Civile regionale ha emesso uno stato di vigilanza color giallo per piogge e temporali a partire dalla mezzanotte di stasera, per tutta la giornata di domani, domenica 24 settembre.

E’ stato attivato il sistema di Alert System,  con l’invio di messaggi ai cittadini,  a solo scopo cautelativo, data la fragilità e la criticità in cui trova il territorio dopo il nubifragio del 10 settembre scorso.

Di seguito quanto previsto dalla criticità di colore Giallo:

  • possibilità di innesco di frane superficiali/colate rapide di detriti o fango in bacini di dimensioni limitate e ruscellamenti superficiali anche con trasporto di materiale con conseguenti possibili danni localizzati alle infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali esposti;
  • possibile innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, ecc);
  • possibile scorrimento superficiale delle acque nelle strade con fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane e con possibile tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse, dei locali interrati e di quelli posti a pian terreno lungo le vie potenzialmente interessate da deflussi idrici;
  • possibili temporanee interruzioni della rete stradale e/o ferroviaria in prossimità di impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, etc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi;
  • possibili limitati danni alle opere idrauliche e di difesa delle sponde, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti civili e industriali in alveo; possibili criticità connesse a localizzate cadute massi.

La Protezione civile verificherà l’aggiornamento bollettini meteo anche nelle prossime ore.

La Protezione Civile indica, come da vademecum, una serie di raccomandazioni che i cittadini devono sempre osservare in caso di temporali :

– Evitare di parcheggiare l’auto sotto gli alberi
-Porre particolare attenzione nel transitare anche a piedi sotto pinete o alberature, e in generale fare comunque attenzione nel transitare a piedi o con mezzi lungo i viali alberati.
-Tenere chiuse le finestre e non lasciare sui terrazzi manufatti che non siano ben fissati.
-Prestare particolare attenzione alla segnaletica stradale e a ogni altra informazione emanata dalle autorità.
-Evitare l’utilizzo di veicoli a due ruote e limitare gli spostamenti in strada
-In caso di necessità spostarsi ai piani elevati degli edifici
-Adottare ogni cautela per evitare esposizione a rischi legati a condizioni meteo, stato dei manufatti, alberi, strade e corsi d’acqua

temporali forti

Quando piove in modo intenso e persistente o si scatenano temporali di forte intensità si possono manifestare diversi effetti, a volte combinati tra loro, potenzialmente pericolosi. Relativamente alla pioggia il sistema di allerta nazionale e regionale prevede la segnalazione di 3 tipologie di rischio.

– Rischio idrogeologico:  comprende il verificarsi di frane, scivolamenti di terra, crolli di roccia, colate di fango, ecc., che possono creare condizioni di pericolo per strade, ferrovie e anche abitazioni. Comprende anche i fenomeni di allagamento causati da corsi d’acqua minori quali canali di bonifica e torrenti che spesso possono avere delle piene improvvise.
– Rischio idraulico: comprende il verificarsi allagamenti e alluvioni causati dai corsi d’acqua principali più importanti(fiumi). Generalmente questi corsi d’acqua impiegano qualche ora per generare delle piene, quindi con un certo grado di prevedibilità. Le conseguenze di un’alluvione in generale sono molto più gravi e territorialmente estese e posso coinvolgere un grande parte della popolazione.
–  Rischio temporali forti: comprende fenomeni di pioggia in genere molto improvvisi, localizzati e violenti, generalmente associati a danni dovuti a violente raffiche di vento (o delle trombe d’aria),a grandinate di grandi dimensioni e a un numero elevato di fulmini.
I temporali seppur circoscritti sono molto più difficili da prevedere rispetto ad altri fenomeni, l’allerta solitamente riguarderà diverse zone ma i temporali si svilupperanno solo su alcune di queste. Gli effetti dei temporali forti dipendono molto dalla vulnerabilità locale del territorio anche dalla persistenza del fenomeno. Nel caso dei temporali, considerata la loro manifestazione improvvisa, è ancora più importante seguire semplici norme di auto-protezione e tenersi aggiornati sull’evoluzione degli per scongiurare situazioni di pericolo.

Sono previsti eventi intensi, localmente pericolosi, ma spesso è difficile prevedere con precisione dove si manifesteranno. Sono tipicamente associati a forti temporali o a forti perturbazioni di breve durata.
  • Allagamenti localizzati delle strade, sottopassi, aree depresse dovuti alla crisi del sistema fognario e dei corsi d’acqua minori.
  • Frane superficiali e colate di fango improvvise. In caso di temporali inoltre fulmini, grandine, vento forte, caduta di rami e tegole.
  • Tenersi aggiornati sull’evoluzione delle condizioni meteo tramite radio, TV, siti web istituzionali.
  • Fare attenzione alle attività all’aperto, in particolare in presenza di alberi e strutture temporanee o pericolanti.
  • Guidare con attenzione, in particolare nei tratti esposti a frane e caduta massi
  • Fare molta attenzione agli attraversamenti dei corsi d’acqua (ponti o guadi) e alle zone depresse (sottopassi, zone di bonifica)

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento