Politica 13 Ottobre 2021

Amato (Forza Italia): il futuro dell’istruzione

scuolaLivorno, 12 ottobre 2021

“Come ogni anno si riaccende il dibattito che ci ha accompagnato da troppo tempo sulla possibilità di riformare il sistema scolastico nella nostra città: la formazione degli istituti comprensivi che vede posizioni opposte creando dubbi e perplessità nelle famiglie e nel personale scolastico.

Ormai interi territori hanno scelto la generalizzazione dell’istituto comprensivo, l’organizzazione in verticale delle scuole di base del territorio.

La storia dei comprensivi nasce nel 1994, acquistando sempre più un valore aggiunto, una scuola che in tal modo può essere cambiata e governata. Il comprensivo è la culla del curricolo, del progetto in continuità, cioè il contesto organizzativo in grado di vincere le sfide educative di oggi e di domani, nel garantire le migliori opportunità di formazione a tutti i ragazzi in età evolutiva, una risorsa che permetto di programmare al meglio, sperimentare la valutazione, un percorso su cui innestare progetti didattici dove il dirigente scolastico  impersona l’unitarietà di progettazione e di sviluppo dell’istituto stesso. Tre Istituzioni, infanzia, elementare e media, che mantengono la loro identità, al loro interno opera il collegio dei docenti unitario, gruppi di progettazione didattica  in verticale.

Il senso è di attribuire all’incontro dei saperi, all’apprendimento nella prospettiva della formazione di base dai 3 ai 14 anni, la possibilità di seguire e accompagnare la crescita e lo sviluppo dei nostri ragazzi e una diversa qualità degli apprendimenti, mettendo al centro del progetto le discipline nel loro valore formativo capaci di sviluppare intelligenze e conoscenze.

Si svilupperà una situazione progettuale più ampia e un migliore utilizzo delle risorse finanziarie e maggiore intercettazione di finanziamenti europei per i progetti futuri.

In questo acceso dibattito dove il personale scolastico ritiene che ci possa essere una perdita di posti e i genitori che ritengono che in una tale organizzazione possa venire meno un dialogo con la scuola siamo intervenuti sia con la Direzione Scolastica Regionale che Provinciale per avere dei chiarimenti in merito.

 

Abbiamo avuto l’assicurazione che, in questo percorso regionale di comprensivizzazione, Livorno avrà la  garanzia che la continuità didattica non verrà interrotta, che gli insegnanti rimarranno gli stessi (tranne per coloro che volontariamente chiederanno  trasferimento), come pure l’organico del personale ATA rimarrà invariato.

Nel caso in cui ci dovesse essere una se pur minima contrazione di organico, la Direzione Regionale ha dato la propria assicurazione che verranno assegnate risorse aggiuntive con un accordo scritto con le organizzazioni sindacali.

Siamo certi che tutto ciò verrà rispettato e nel caso in cui si dovessero verificare criticità non risolte saremo pronti ad intervenire  a tutela di tutta la comunità scolastica”.

Elisa Amato

Coordinatore comunale Livorno e Responsabile Dipartimento Istruzione provincia Livorno – Forza Italia

CONDIVIDI SUBITO!
Banner laboratorio ottico Labrolens
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
SVS 5x1000
Inassociazione