Cronaca 13 Marzo 2020

Anche la Guardia di Finanza controllerà il rispetto del decreto Conte

Livorno 13 marzo 2020 – La Guardia di Finanza di Livorno contribuirà all’azione di controllo del territorio con finalità di sostegno della cittadinanza e delle esigenze di ordine e sicurezza pubblica, sotto il coordinamento dell’Autorità di Pubblica Sicurezza, assicurando ogni necessario supporto – in conformità alle proprie competenze di polizia economico-finanziaria e del mare – all’attuazione delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica contenute nei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri datati 8 marzo 2020, 9 marzo 2020 e 11 marzo 2020.

Proseguono, tra l’altro, le attività connesse all’attuazione del Dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, sempre per corrispondere prioritariamente alle attivazioni dell’Autorità prefettizia e funzionali ad assicurare l’esecuzione e il monitoraggio delle misure di cui ai richiamati DD.P.C.M.

In tale contesto a Livorno, nei giorni scorsi, prima dell’entrata in vigore delle misure, a Piazza Garibaldi, in due distinti interventi, su segnalazione del cane finanziere Brook, era stato fermato un 62enne residente in città, trovato in possesso di una quantità di cocaina per uso personale. In aggiunta, una pattuglia sempre della 1ª Compagnia della GdF di Livorno aveva rinvenuto in un cestino della spazzatura sei involucri contenenti hashish. Sequestrata la droga, è scattata la segnalazione in Prefettura. L’attività era poi proseguita su Viale Italia dove un 27enne di Livorno era stato trovato in possesso di un quantitativo di hashish, pure sequestrato dalle fiamme gialle, con segnalazione del giovane, anche in questo caso, in Prefettura.

CONDIVIDI SUBITO!