Comune di Livorno 17 Aprile 2020

“Anno bianco fiscale”, l’assessore Ferroni spiega perché è impossibile da realizzare senza una legge nazionale

municipioLivorno 17 aprile 2020 – L’assessore comunale al Bilancio e alle Entrate Viola Ferroni approfondisce il tema del cosiddetto “anno bianco fiscale” e spiega come ciò non sia di fatto possibile. La  proposta del centro-destra in Consiglio non è stata infatti accolta e l’azzeramento delle tasse comunali per il 2020 non pare realizzabile senza strumenti legislativi nazionali.

“Diciamo – esordisce l’assessore – che l’anno fiscale bianco è praticamente impossibile per tre motivi.

Il primo è di carattere prevalentemente tecnico: molte delle imposte che arrivano nelle casse comunali non sono disciplinate dal Comune e l’eventuale sospensione come ad esempio l’Imu, non deve arrivare da noi. Noi come Comune siano inermi di fronte ad alcune cose.

Il secondo motivo riguarda la tenuta del bilancio comunale: le entrate tributarie iscritte nel bilancio del Comune di Livorno ammontano a 111,5 milioni di euro a fronte di un bilancio di parte corrente di 190 milioni, quindi senza altre liquidità significa produrre un dissesto di bilancio (Io lo chiamerei disastro).

I mancati entroiti non ci permetterebbero più di fare niente, non potremmo garantire diversi servizi, non potremmo garantire spese per il sociale ed erogare stipendi. Portare avanti una situazione del genere ci sottoporrebbe inoltre all’esame della Corte dei Conti con tutte le conseguenze possibili.

Il terzo punto è cosa significa fare un anno bianco da parte del Comune:

Significa non fare più servizi, non fare niente e questo è inimmaginabile. Anche la proposta di far sospendere i pagamenti del 2020 e recuperarli nel 2021, secondo me è anche peggio. Questo perchè forse  il 2021 potrebbe essere l’anno in cui ritorneremo a regime e far pagare doppie tasse potrebbe essere pesante per il cittadino e per le attività.

Ovviamente, se poi nel decreto cura Comuni che il governo sta predisponendo ci dicono ‘vi si dà 111 milioni…’  ben vengano, e a quel punto sospendo anche tutto, ma francamente io sono abituata a ragionare con i piedi in terra e non con il libro dei sogni, quindi mi sentirei di escludere questa possibilità.

Ovviamente noi tutto quello che possiamo cogliere utilizzando tutti gli strumenti che ci vengono dati dallo Stato sfruttando il nostro bilancio lo facciamo, perché è innegabile che in questo momento sia necessario ora nella fase di ripresa dare impulso all’economia. Noi ci siamo e non ci vogliamo sottrarre. In questo momento è ancora difficile individuare gli strumenti perchè non abbiamo ancora le regole del gioco molto chiare”.

 

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione