Cronaca 21 Febbraio 2018

Annunciata contestazione a Salvini: “e non solo sputi”

“SALVINI FASCISTA, LIVORNO NON TI VUOLE!

Il, 20 Febbraio, la polizia ha fermato alcuni compagni colpevoli di aver attaccato uno striscione in Piazza Grande, in vista del comizio di Salvini, recitante le seguenti parole: “Lega a Livorno. Basta un bonifico il vescovo accoglie il razzismo”. La Squadra Mobile, subito accorsa per reprimere questo violento atto sovversivo, ha prontamente sequestrato lo striscione”. 

“In un clima come quello attuale, dove la contestazione è sempre più spesso tacciata come antidemocratica, vengono punite forme di dissenso rispolverando reati autoritari e fascisti come quelli d’opinione. Evidentemente, questa democrazia non garantisce ai cittadini di esprimersi in alcun modo, sia esso uno sputo o una forma di protesta pacifica”.

“Sono anni che chi porta avanti le lotte reali nei quartieri e in ogni città contesta la politica di Salvini, che promette azioni repressive  in risposta a qualunque problema senza mai affrontare l’analisi delle cause sociali scatenanti che ne stanno alla base.

Venerdì 23 Livorno sarà costretta ad assistere all’ennesima passerella elettorale, Matteo Salvini sarà alle 14:30 al centro Diocesano in via delle Galere 35.

Venerdì saremo in piazza con una presenza decisa e calibrata, pronti ad accoglierlo numerosi per dimostrare che quanto successo in precedenza è stato il frutto di un sentimento collettivo di un rifiuto verso il fascismo in ogni sua forma, e non solo sputi”.

“Ritrovo ore 13,30 Via della Madonna lato Venezia. Salvini fascista, Livorno non ti vuole”.

Livorno Antirazzista

CONDIVIDI SUBITO!