Cronaca 12 Agosto 2020

Apolloni (M5S) su Consumi di sostanze e politiche giovanili

Livorno 12 agosto 2020 – “Il 15 luglio avevo dichiarato a mezzo stampa che lo spaccio in piazza Garibaldi indicava anche il grande uso di sostanze dei livornesi.

Dopo qualche tentennamento, soprattutto da parte di chi voleva vendere la storiella no spacciatori/no party, cioè; no consumatori, vedo che qualche forza politica comincia finalmente a porsi la questione delle sostanze e soprattutto dei consumatori.

L’ultimo è stato l’assessore Raspanti – sorvolo sulla lettera ai “giovani” del Sindaco educatore, ma anche amico, ma anche fratellone maggiore che parla con le stesse parole ai 15 e 25enni – che ha parlato del problema del consumo di alcol tra i giovani.

Con un po’ più di coraggio, tanto il ghiaccio, come dicevo, l’avevamo già rotto noi, sarebbe stato da porre il tema delle sostanze illegali e legali (farmaci compresi) e/o dei comportamenti a rischio, che per molti livornesi, tra i quali molti giovanissimi, sono mediatori del reale.

Quando parlavo di sostanze a Livorno mi riferivo a questo livello di generalizzazione e ad uno stile di vita che, per l’appunto, riguarda anche i comportamenti come il gioco di azzardo e le cosiddette dipendenze senza sostanze, quindi Internet, il Gaming, le cosiddette sfide on line ecc…

E’ per questo che attendiamo con una certa curiosità, ma anche apprensione, l’arrivo dello Studio ESPAD®2019 – Livorno “Indagine sugli stili di vita dei giovani livornesi: indagine epidemiologica su un campione della popolazione studentesca di 15-19 anni”, uno studio commissionato dall’allora amministrazione 5 stelle all’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR, avviato a marzo del 2019 e finalizzato ad orientare le politiche giovanili comunali di prevenzione. 

Del resto già a quel tempo operatori di strada pagati dal comune si recavano anche in orario diurno nei luoghi di ritrovo dei giovani.

Sugli stili di vita, il consumo di sostanze ed i comportamenti a rischio il documento del CNR avrà un livello di approfondimento sicuramente maggiore del PIS citato da Raspanti (Piano integrato di salute) e ci sembrerebbe naturale che, un’eventuale allocazione di risorse comunali regionali o nazionali per le politiche giovanili, si fondi su un documento tarato esplicitamente su queste tematiche.

Altrimenti i rischi che si corrono sono quelli di mettere le risorse seguendo l’emotività, oppure metterle per far vedere che qualcosa si è fatto.

E’ necessario affidarsi al dato scientifico, quindi l’ultima parola dovrebbe essere del CNR.

Anche perché a leggere l’intervento in cui Raspanti sostiene che per i giovani l’alcol è un problema più grande delle droghe, l’impressione che se ne trae è quella di qualcuno che va dietro alla tematica del momento, anche per il traino con l’argomento della mala movida, degli assembramenti ecc…

Infatti basta leggere davvero il PIS per vedere che non c’è alcuna priorità della problematica dell’alcol nei confronti delle droghe. Anzi il PIS inverte la priorità in relazione al dato toscano (pg.35).

Però il PIS ci fornisce un dato puntuale interessante, quanto preoccupante, che non è detto sia rilevato dall’Espad, quello relativo alla percentuale di giovani con scarsa o assente attività fisica.

Nella zona Livornese i 14-19enni inattivi sono il 14,6%, un dato superiore a quello medio regionale (13,1%).

Come Movimento 5 stelle stiamo predisponendo una mozione da presentare in Consiglio comunale per la creazione di un Bonus familiare per lo sport (Isee dipendente) fino ad un massimo di 400 € per nucleo familiare, da poter spendere per i figli minori, per la tassa di iscrizione annuale nelle Associazioni sportive dilettantistiche.

Pur nella consapevolezza che alcune inattività fisiche non dipendono meramente da questioni economiche, riteniamo che questa misura possa ottenere almeno 3 risultati: 1) favorire l’attività fisica nei giovani; 2) salvaguardare la qualità di vita della famiglia; 3) favorire la tenuta delle società sportive dilettantistiche durante la crisi Covid-19.

Per il resto invitiamo l’attuale amministrazione comunale a riferirsi allo studio ESPAD del CNR per programmare i futuri interventi preventivi rivolti ai nostri giovani”.

Leonardo Apolloni M5S

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 13-26 aprile
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento