Aree pubbliche 19 Ottobre 2021

Area sgambatura cani parco viale della Libertà, la Lega si fa portavoce delle lamentele dei proprietari dei cani

Livorno 19 ottobre 2021

Area sgambatura cani parco Pasolini, il Comune ascolti le proposte dei cittadini.  Vaccaro (Lega): “Recinti da spostare di alcuni metri, per la sicurezza degli animali e dei proprietari”.

“Nell’area verde del parco Pier Paolo Pasolini tra viale della Libertà e viale Boccaccio, si trova da diversi anni un’area di sgambatura per cani costituita da recinti protetti dove far muovere in libertà i nostri amici a quattro zampe.
Ebbene, quelle aree – a seguito delle lamentele di alcuni residenti nei palazzi vicini – sono state spostate a sud nel medesimo parco, ma in un modo che deve essere corretto.
Quello che ho il dovere di riferire come consigliere – e che sarà oggetto anche di un atto che verrà votato in consiglio comunale – è quanto mi è stato descritto da numerosi utenti dell’area di sgambatura che hanno promosso una raccolta firme con centinaia di sottoscrizioni, per evidenziare all’amministrazione i disagi a cui ogni giorno debbono far fronte.
Senza alcun confronto con gli utenti, i recinti sono stati smontati e rimontati in uno spazio più piccolo e troppo vicino alla strada, con il cancello di accesso a pochi metri dal marciapiede. Vi è quindi il rischio che un cane possa sfuggire al padrone e finire in strada, causando anche pericoli al traffico oltre che a se stesso.
L’illuminazione di quella parte del parco, inoltre, non è sufficiente e molti proprietari – dopo il tramonto – non si sentono al sicuro di portarvi i cani. Si stanno organizzando attraverso una chat per andarci insieme, ma questa non può essere chiaramente l’opzione a lungo termine.
Terzo problema, di non facile soluzione, è la presenza di processionarie, dato che i recinti sono stati spostati sotto i pini. Questi insetti urticanti possono essere molto pericolosi per gli animali e per gli uomini.
La richiesta è quindi di spostare i recinti vicino alla zona originaria, che è più illuminata e senza pini, ma a debita distanza dagli edifici in modo da non arrecare disturbo. Vi è poi una interessante proposta di creare al centro del parco un’area recintata da adibire all’attività di agility dog su cui chiediamo un parere di fattibilità ai tecnici del comune che chiediamo di audire in commissione, in modo da poter rendere il parco Pasolini, un simbolo di benessere e di attenzione della città, per i nostri amici a 4 zampe.”

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, offerte 23 novembre - 6 dicembre
Inassociazione