Ambiente 25 Aprile 2018

Arpat, Indagine per “forti maleodoranze a Stagno”

Spiega la nota ufficiale di Arpat:

“A seguito delle numerose segnalazioni pervenute all’Ufficio Relazioni col Pubblico dell’Agenzia, da parte della cittadinanza di Stagno (LI) nell’ultima settimana, per forti maleodoranze e per rumori molesti durante la notte, si comunica che tecnici ARPAT stanno operando in queste ore su entrambi i fronti, con sopralluoghi sia all’esterno che all’interno della raffineria ENI, nonché con misure fonometriche presso abitazioni di cittadini residenti in prossimità dell’insediamento.


In particolare le attività sono state condotte a partire dalla giornata di venerdi 20, con ripetuti sopralluoghi in raffineria (sia in reperibilità, attivati attraverso la sala operativa della protezione civile di Firenze, sia in orario ordinario) oltre che nelle giornate di lunedi 23 e nella giornata odierna.

Le ispezioni effettuate hanno permesso di identificare, nella zona dell’impianto di trattamento acque effluenti (TAE), sorgenti anomale di maleodoranze in alcuni serbatoi di stoccaggio a servizio dell’impianto.


Su indicazione di ARPAT, sono state immediatamente attivate da parte dell’azienda le attività preliminari per la risoluzione delle criticità riscontrate.

Sarà cura di questa Agenzia fornire ulteriori dettagli tecnici non appena completati gli accertamenti”.

CONDIVIDI SUBITO!