Aree pubbliche 21 Settembre 2017

Arpat sulle maleodoranze a Stagno

L’Agenzia: “Allo stato attuale non emergono criticità”.

Nella giornata di ieri, diversi residenti nell’area di Stagno e Villaggio Emilio avevano segnalato un forte odore di nafta. Della vicenda si è occupata Arpat, la quale ha reso noti i valori registrati dall’autolaboratorio mobile.

“In merito alla situazione delle segnalazioni di maleodoranze, segnalate nelle zone Nord di Livorno e Stagno, è necessario ricordare che il Tavolo Integrato creato per gestire la situazione ambientale dopo l’evento alluvionale del 9-10 settembre e costituito da ARPAT, USL, Regione Toscana e Comune di Collesalvetti, ha messo in campo una forte azione di monitoraggio sulla qualità dell’aria, basata sulla centralina di Livorno Via La Pira e sul mezzo mobile di analisi posizionato in via della Costituzione a Stagno.

Nelle due postazioni sono rilevati vari inquinanti tra cui i benzene, biossido di zolfo, ossidi di azoto, ossido di carbonio applicando i metodi ufficiali previsti nel D.lgs.155/10.

Allo stato attuale non emergono, dai dati raccolti, criticità in merito alle concentrazioni degli inquinanti sopracitati”.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento