Arti Marziali 14 Dicembre 2021

Asd esercito 187° folgore protagonista al Karate-1 della Youth League

Livorno 14 dicembre 2021

Si è conclusa nel week-end scorso, la marcia agonistica 2021 per il settore giovanile dell’ASD Esercito – 187º Folgore di Livorno, che ha preso parte con i propri Folgorini, al torneo internazionale più importante del momento.

Il KARATE – 1 del circuito della “YOUTH LEAGUE” ha coinvolto attivamente tutto il movimento dei giovani talenti di tutto il mondo.

Un appuntamento straordinario organizzato dalla WKF (World Karate Federation), che come sempre, ha richiamato l’attenzione e la partecipazione dei tanti “promettenti” karateki, che si sono dati battaglia sui 8 quadrati di gara allestiti per l’ambita competizione, dedicata espressamente alle categorie giovanili a partire dagli Under 14 (12-13 anni d’età), ai Cadetti (14-14 anni) e in fine agli Juniores (16-17), svoltasi presso l’impianto sportivo di Jesolo (VE).

Nelle tre giornate intense di gara nello scenario mondiale, sono stati registrati dal comitato organizzatore 2430 iscrizioni, totalizzate 31 categorie (maschile e femminile) suddivise per età, per peso a riguardo della specialità del Kumite (combattimento a contatto controllato) e per la specialità del Kata (forme).

54 sono state le nazioni rappresentate dai 1849 club presenti, tra questi le Nazionali ufficiali estere.

In questo clima agonistico di alto livello, i folgorini, Emma Ludovica FRIZZI e Leonardo BOMBARDI, convocati dalla Nazionale Italiana nei giorni scorsi, schierati come “azzurrini” del FIJLKAM NATIONAL TEAM, hanno dimostrato con entusiasmo l’esordio alla competizione.

Buone le prove per entrambi, ma purtroppo non è bastato per conquistare la marcia verso il podio.

Dalla giovanile blu/azzurra (i porta colori della ASD 187º), sfiorata nel Kumite la zona medaglia con il folgorino Jacopo CITI, nella classe degli Under 14 – 40 Kg, che ha concorso tra i 61 competitori di categoria, suddivisi nelle 4 pool differenti. La buona prestazione di Jacopo, lo ha condotto a raggiungere e sostenere la disputa della finale di pool, la terza (3ª), ma purtroppo, per 1 a 0, ha ceduto il passo all’atleta ucraino per la semifinale di categoria.

Nessun ripescaggio per CITI, ma l’ottima prestazione gli ha permesso nel complesso della gara, di essere stato l’unico connazionale ad essere riuscito a raggiungere e a disputare una delle 4 finali di pool, che a seguito di questo, è stato l’unico atleta italiano a sostenere un’avanzata di 4 incontri.

Inoltre, altrettanto significativo è stato l’impegno di Nicholas SIMONETTI e Andrea BOZZI nelle rispettive categorie di peso per il “combattimento a contatto controllato”. La trasferta è stata guidata dai “WKF Accredited Coach” Antonio CITI, Rico SIMONETTI e Vincenzo CORVAGLIA.

CONDIVIDI SUBITO!
Inassociazione