Cronaca 13 Aprile 2018

Assemblea raccolta Porta a Porta Fabbricotti: cancelli chiusi anche oggi

Decine di persone rimaste fuori per la prevedibile saturazione della sala con appena 250 posti

E’ possibile fissare tra 15 giorni il via alla raccolta Porta a Porta nel quartiere, consegnare metà del materiale previsto e sbagliare le previsioni sull’affluenza di un’utenza che non ha ricevuto alcuna informazione o lettera? Sì che è possibile, e sta avvenendo in questi giorni nel quartiere Fabbricotti.

Nelle scorse settimane, appena prima di Pasqua, alcuni addetti hanno lasciato nei condomini un cestino marrone (si presume per il biologico) con alcuni sacchi e una specie di ricevuta. Nient’altro: neppure una lettera o un opuscolo informativo. Dei contenitori condominiali neanche a parlarne. Trascorsi diversi giorni sono stati poi affissi dei fogli su ciascun portone delle vie interessate, nei quali venivano invitati i residenti di rispettivamente 46, 16 e 18 strade a presentarsi a un incontro informativo di Aamps al museo di Scienze Naturali di Villa Henderson.

La capienza massima della sala è però di 250 persone e questo particolare deve essere sfuggito agli organizzatori. Il risultato, ampiamente prevedibile con una moltiplicazione da scuola elementare, è che nel primo incontro, quello di mercoledì 11, si è presentato un numero nettamente superiore alla capienza massima. La gente è stata quindi rimandata via per questioni di sicurezza.

Medesima situazione, nonostante le strade interessate fossero “solo” 16, si è verificata ieri. Pochi minuti dopo le 18 i cancelli di Villa Henderson erano già stati chiusi con un catenaccio e un gentile agente della Polizia Provinciale messo a spiegare a tutti che era stato raggiunto il numero massimo di capienza.

Una terza assemblea è stata fissata per oggi dalle 18 alle 20, ma è presumibile che i cancelli alle 18.05 saranno già chiusi, lasciando metà delle persone fuori.

Il risultato di questa brillante programmazione è che gran parte dei residenti non hanno materiale informativo, non sanno se e come verranno portati i contenitori condominiali e saranno costretti – se ne avranno voglia – a rivolgersi agli info-point.

Quali info-point? Quelli itineranti:

Per ragioni di sicurezza, la capienza massima della sala è di 250 persone e non ci è possibile accoglierne un numero superiore. Siamo disponibili a valutare se organizzare incontri al pubblico anche durante la prossima settimana nel caso ci fossero ulteriori richieste che vi pregheremmo di farci pervenire utilizzando i nostri consueti canali di contatto.

Invitiamo chi fosse impossibilitato a partecipare agli incontri di stasera a rivolgersi anche agli info point itineranti di Aamps allestiti in questi giorni:

domani (13 aprile 2018) dalle ore 9.00 alle 13.00, in via Allende (Stadio) nei pressi del mercatino del venerdì
sabato (14 aprile 2018) dalle ore 9.00 alle ore 13.00, in piazza Matteotti (San Jacopo) in prossimità dell’ingresso a Villa Fabbricotti“.

Ecco alcune notazioni sul virgoletatto tratto dal sito di Aamps:

Sono disponibili a valutare se organizzare altri incontri, ma vogliono una richiesta ufficiale…. non bastano i cancelli col catenaccio e decine di persone rimandate a casa? Hanno bisogno di una email ufficiale?

Per chi volesse informazioni: “numero verde 800-031.266 (dal lunedì al giovedì dalle 8:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:00 e il venerdì dalle ore 8:00 alle 13:00), info@aamps.livorno.it, Facebook/Twitter/Mobile APP (“Aamps Livorno”). Ma attenzione: oggi è venerdì e il weekend preme, quindi le informazioni si danno solo fino alle 13. E sabato? Spiacenti al numero verde non risponde nessuno.

CONDIVIDI SUBITO!