Informazione Pubblicitaria 5 Marzo 2020

Assicurazione auto: cos’è la polizza mini kasko e cosa copre

Image_assicurazione auto kasko e mini kaskoL’assicurazione auto, almeno quella obbligatoria per legge, ovvero la classica RC, copre solo i danni causati a terzi, ma non offre nessuna garanzia né risarcimento al proprietario del mezzo che procura l’incidente. Quindi, per avere qualche cosa in più conviene sempre associare alla polizza classica una copertura accessoria, come la kasko o la mini kasko.

Kasko e mini kasko, che differenza c’è?

Si tratta di due polizze che integrano la copertura assicurativa obbligatoria. Infatti ciascuna delle due aggiunge alla RCA una serie di garanzie che assicurano anche delle altre voci non previste dalla legge. La kasko, ad esempio, offre una copertura completa ma il costo e la decisione se concederla dipendono ovviamente dalla compagnia assicurativa, dopo che questa ha valutato attentamente l’affidabilità del cliente. Chi ha la necessità di stipularne una può valutare le diverse opportunità presenti in rete, ad esempio andando a studiare le condizioni dell’assicurazione kasko con Helvetia, una compagnia internazionale molto solida e affidabile. Il costo finale dipende ovviamente dalle garanzie offerte e qui troviamo la prima grande differenza tra la polizza kasko e la mini kasko, che è decisamente meno cara. La mini kasko, infatti, viene definita anche polizza collisione e riguarda solo gli incidenti con altri mezzi di locomozione che avvengono durante la circolazione su strada. Questa polizza garantisce una copertura economica anche se la colpa, parziale o totale, è del guidatore. Tutte le altre cause di danno invece non sono previste, compreso un incidente con un veicolo che si dilegua e non può essere identificato. Questo perché, per richiedere il pagamento dei danni coperti dalla mini kasko alla propria compagnia di assicurazione, bisogna inserire anche i dati dell’altro veicolo.

Cosa c’è da sapere sulla mini kasko

La polizza kasko copre i danni che il guidatore causa a se stesso e alla vettura se fa un incidente, ribalta l’auto, la getta fuori strada o urta contro qualsiasi altro ostacolo, mobile o fisso che sia. La mini kasko invece si limita a garantire gli incidenti causati dal guidatore che coinvolgono anche altre persone. Tra l’altro sia la polizza integrale kasko che la mini kasko, mantengono il prezzo originario del veicolo se il danno è avvenuto entro i primi 12 mesi dall’immatricolazione. Ciò vuol dire che conviene stipulare una polizza aggiuntiva, soprattutto la mini kasko, se il guidatore è inesperto e l’auto è nuova, perché garantisce sia il conducente che la vettura. Le tipologie di stipula tra l’altro possono essere concordate a fronte di un premio a copertura integrale, decisamente più oneroso, oppure si può scegliere un accordo a franchigia, meno caro, ma che prevede solo una copertura parziale del danno, mentre il rimanente è a carico del proprietario. La stessa kasko integrale peraltro, che sia a franchigia o integrale, non copre i danni causati da eventi atmosferici, atti vandalistici e scontro con gli animali.

CONDIVIDI SUBITO!