Cronaca 28 Marzo 2022

AT: Ecco i primi quattro nuovi bus per Livorno (Foto e video)

AT Ecco i primi quattro nuovi bus per LivornoLIVORNO, 28 MARZO 2022

Sono stati presentati questa mattina presso Piazza del Luogo Pio nel Quartiere Venezia i primi 4 nuovi bus urbani per Livorno, acquistati da Autolinee Toscane, l’azienda che gestisce il servizio di trasporto pubblico su gomma in tutta la Regione.

I bus, modello Conecto Mercedes-Benz prodotti da EvoBus Italia, sono già entrati in servizio nelle strade di Livorno, dando concreto avvio all’annunciato ringiovanimento della flotta; migliorando da subito la qualità generale del servizio.

“Questi sono i nuovi primi bus in arrivo a Livorno. Lo dichiara il Presidente di Autolinee Toscane Gianni Bechelli che prosegue; altri sono già arrivati e stanno arrivando anche nelle altre città toscane.

Sono il segnale tangibile del cambiamento che, passo dopo passo, realizzeremo nel trasporto pubblico su gomma della Toscana costruendo una vera azienda unitaria regionale.

Proprio per questa ragione abbiamo voluto anticipare, in questi primi mesi della nostra gestione, una quota rilevante degli investimenti che erano previsti per il futuro al fine di rinnovare una flotta di bus che oramai sta sentendo troppo il peso dei propri anni.

A tal fine abbiamo investito circa 40 milioni di euro per avere sulle strade della Toscana, entro l’inizio del 2023, 200 nuovi mezzi”.


L’arrivo di questi nuovi bus è solo il primo passo di Autolinee Toscane verso il miglioramento del servizio.

Infatti, l’azienda ha deciso di anticipare al primo anno l’acquisto dei nuovi bus che erano previsti nei primi due anni, così da velocizzare il ricambio di una flotta-mezzi troppo avanti negli anni.

Si tratta di un investimento di circa 40 milioni di euro e che porterà entro i primi mesi del 2023 ad avere sulle strade toscane oltre 200 nuovi mezzi.

A Livorno ne arriveranno 18 entro il 2022 destinati sia al servizio urbano che a quello extraurbano.

“Questi nuovi bus sono solo la prima tappa di un percorso che prevede il rinnovamento del parco bus in tutta la Toscana pari a 2095 nuovi mezzi.

Lo dichiara il Direttore Esercizio di Autolinee Toscane, Paolo Rodighiero che prosegue. A Livorno in questo primo anno vi saranno 18 nuovi mezzi sia urbani che extraurbani.

L’obiettivo è fornire un servizio migliore ai cittadini e nello stesso tempo abbattere le emissioni inquinanti dal momento che questi nuovi bus hanno motori molto meno inquinanti rispetto a quelli dei bus che via via stiamo sostituendo”.

 

I nuovi mezzi vestono la nuova livrea di colore bianco e il logo “Autolinee Toscane” in blu sul retro, fronte e fiancata.

Si tratta del modello – per estetica, allestimento e colore – che viene applicato ai nuovi bus urbani che, via via, sono messi in servizio in tutto il territorio regionale.

 

I nuovi bus sono lunghi 12 metri e possono ospitare un massimo di 108 passeggeri, di cui 26 a sedere,e con un allestimento a bordo che prevede i sedili passeggeri in materiale plastico, antivandalo.

Particolare attenzione si è riservata nell’allestimento dei nuovi mezzi anche al trasporto di persone non deambulanti; dato che tutti hanno un pianale facilmente accessibile al trasporto per i disabili, con spazio per la carrozzella.

  Bus più puliti fuori …

Tutti i nuovi bus sono motorizzati Euro 6, la categoria più bassa in termini di emissioni. Infatti, la tecnologia diesel BlueTec® Mercedes-Benz, al tempo stesso, assicura non soltanto una potenza elevata a fronte di bassi consumi, ma anche minori emissioni di sostanze nocive e particolato.

I severi requisiti della nuova normativa antinquinamento sono rispettati grazie alla combinazione tra iniezione common rail; ricircolo dei gas di scarico secondo necessità, catalizzatore ossidante a valle, filtro antiparticolato e tecnologia SCR con iniezione di AdBlue per il trattamento delle emissioni.

Il risultato, rispetto ai motori Euro V, è un’emissione di ossidi di azoto e particolato ridotta di un ulteriore 80 e 66%.

 

… e più puliti anche dentro

Particolare attenzione è riservata anche alla salubrità interna al mezzo attraverso un sistema di ricambio d’aria permanente. Infatti, alla base dell’impianto di condizionamento degli autobus Mercedes-Benz ci sono condizionatori a tetto con; una quantità di aria pulita particolarmente elevata ed efficaci sistemi filtranti. In presenza di temperature moderate, la percentuale arriva addirittura fino all’80%.

L’aria viene ricambiata completamente ogni 2-4 minuti. In confronto, il volume d’aria spostato all’ora corrisponde a quello di 35 case monofamiliari. In questo modo all’interno degli autobus il passeggero dispone di una quantità di aria pulita nettamente superiore rispetto a quanto avviene per esempio negli aerei. Tecnica di filtraggio altamente efficiente.

In questi nuovi bus di AT il sistema è concepito in modo tale da generare, per effetto dello sfiato sopra il vano piedi, un delicato flusso d’aria verticale che impedisce efficacemente i vortici d’aria.

I filtri altamente efficienti della cosiddetta categoria G3 estraggono dall’aria particelle potenzialmente virali e granuli di polvere dell’ordine di grandezza di minimo 0,5 micrometri, creando così un’atmosfera sana di benessere a bordo.

Ovviamente i nuovi bus sono stati allestiti seguendo le direttive in vigore in materia anti-Covid, avendo informazioni a bordo, indicazioni su salita e discesa, e dispenser con gel igienizzante.

CONDIVIDI SUBITO!
@labrolens · Negozio di occhiali da sole e da vista
Inassociazione
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua