Sport 22 Giugno 2021

Atletica Libertas, vola lontano il disco della Caruso, ottime prove delle staffette

4x100 femminile, Atletica Libertas Runners

4×100 femminile, Atletica Libertas Runners

Livorno 22 giugno 2021

Dopo la gara annullata causa mal tempo a Rieti dove era iscritta nel disco e nel martello; Fabiola Caruso torna nella gabbia a Napoli, dove riesce a scagliare il suo disco a ridosso della barriera dei 48m, 47,97m.

La poliedrica lanciatrice amaranto con questo lancio sigla il nuovo primato e ad una settimana dai Campionati italiani assoluti rafforza il suo 11° posto nelle graduatorie stagionali.

Ottime le prove dei quattro quartetti scesi in pista tra sabato e domenica.

 

A Prato in gara le 4×100 uomini e donne.

 

La staffetta femminile, categoria juniores, vince il titolo toscano di categoria, il quartetto U20 formato da Elisa Giuffrida, Irene Biagetti, Greta Giusti e Valentina Bianchini taglia il traguardo in 51″04, migliorando di quasi mezzo secondo lo stagionale della staffetta.

Avvicina il minimo per i Campionati italiani assoluti la 4×100 maschile formata da Stefano Valli, Federico Quinti, Giampaolo Ippolito e Diego Aldo Pettorossi, che porta il testimone al traguardo in 42″73.

A Livorno invece è stata la volta delle 4×400! Gara solitaria per la staffetta composta da Giulia Centauro, Federica Palumbo, Ilaria Vignoli e Lucrezia Conti, che, dopo preso la testa della gara fin dai primi 200m, tagliano il traguardo in un ottimo 3’59″13, avvicinando anche loro il minimo.

Al maschile gli atleti del quartetto erano Giampaolo Ippolito, Andrea Vanchetti, Tito Marteddu e Francesco Alliegro, che vanno a un solo centesimo dal record sociale assoluto con il tempo finale di 3’23″43! La 4×400 allievi, invece formata da Emanuele Mini, Gabriele Gurrieri, Daniele Carlotti e Federico Martelli chiude in 4’04″37.

 

A Sesto Fiorentino vanno in pedana nel disco anche Marco Santucci ed Emanuele Mini.

 

Marco si conferma ancora una volta sopra i 35m lanciando a 36,75m, mentre Emanuele, velocista di professione, si improvvisa discobolo con l’attrezzo da 1,5kg arrivando fino a 28,11m.

Nel martello Lorenzo Bigazzi sigla il nuovo record con l’attrezzo da 6kg che fa atterrare a 63,65m, ottima prova in vista degli assoluti del prossimo weekend, lui ancora juniores.

Sempre a Sesto Fiorentino nel salto in lungo Daniele Carlotti avvicina il proprio primato chiudendo in sabbia a 5,88m, seguito da Federico Martelli a 5,63m nella stessa sede anche Tommaso Danese che sfiora la finale con la misura di 6,00m.

A Prato nel salto con l’asta Federico Martelli attacca ancora una volta lo standard di accesso ai Campionati italiani allievi a quota 3,70m, ma si ferma purtroppo a 3,55m, mentre Daniele Carlotti valica l’asticella a quota 3,00m a causa di qualche problema con la nuova asta.

Al femminile torna in pedana dopo più di un anno nel salto con l’asta Matilde Martelli che arriva con pochi allenamenti nelle gambe a quota 2,70m.

 

Nello sprint purtroppo le gare di Prato e Livorno sono state inficiate dal forte vento contrario.

 

Nei 100m di Prato Irene Biagetti lima il suo primato personale portandolo a 13″19(-1.6) e a Livorno fa doppietta sui 200m correndo in 26″80(-1.0).

Avvicina il suo primato Greta Giusti che taglia il traguardo in 13″55, seguita poi da Anna Tramonti e Laura Pappalardo che finiscono la prova in 15″16 e 16″01, nuovo PB per Laura.

A Livorno invece va a soli 2 centesimi dal suo primato Lucrezia Conti che con un metro di vento contrario chiude al secondo posto in 12″55, e ripete la sua prova Anna Tramonti che finisce in 15″36.

Al maschile Giampaolo Ippolito dopo un’ottima partenza si trova a combattere con il vento e ferma il cronometro a 11″58.

Nelle batterie successive gli allievi Alessio Randis e Gabriele Gurrieri corrono rispettivamente in 12″93 e 13″97, nuovo primato per Gabriele.

 

A Prato migliora lo stagionale nei 400m Arianna Falaschi che termina il giro di pista in 1’06″14.

Negli 110hs allievi Stefano Valli corre tra le barriere in 15″71 fermato dal vento, mentre Emanuele Mini cade dopo l’ultima barriera e si ferma a 18″56.

Al femminile Valentina Bianchini risente molto del vento fermando il cronometro a 15″22(-2.6). Nei 400hs di Livorno Ilaria Vignoli migliora la distribuzione della sua prova ma qualche problema nell’ultima barriera le fa concludere il giro di pista con barriere in 1’11″40.

Nel mezzofondo a Sesto Fiorentino Marco Bindi corre gli 800m in 2’02″70, mentre il marciatore Tommaso De Stefano scende in pista sui 3.000m che finisce in 11’19″67.

A Livorno, nonostante una piccola distorsione fatta durante il riscaldamento Vittoria Ghelardi stacca il secondo pass per i Campionati italiani allievi nelle 2.000 siepi che termina con il crono di 7’57″77..

 

Test sui 3.000 siepi in vista degli assoluti per Tito Marteddu che con una frazione di staffetta da 51″0 nelle gambe si ferma a un kilometro dalla fine della gara con un incoraggiante parziale intorno ai 5’50. Nei 1.500m Mirco Pini migliora ancora il suo primato correndo in 4’13″80, mentre tra le donne Miriam Cassarino fa segnare 5’48″28 seguita da Luna Deriu in 6’10″12.

Fotogallery

4 x 400 femminile, Atletica Libertas Runners

4 x 400 femminile, Atletica Libertas Runners

4 x 400 maschile, Atletica Libertas Runners

4 x 400 maschile, Atletica Libertas Runners

ghelardi, Atletica Libertas Runners

Ghelardi, Atletica Libertas Runners

4 x 100 maschile, Atletica Libertas Runners

4 x 100 maschile, Atletica Libertas Runners

4x100 femminile, Atletica Libertas Runners

4×100 femminile, Atletica Libertas Runners

CONDIVIDI SUBITO!
Banner laboratorio ottico Labrolens
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Ekom, promozioni 28 settembre-11 ottobre
SVS 5x1000
Inassociazione
Ekom, promozioni 12-25 ottobre