Politica 22 Marzo 2021

Aumento Tari a Rosignano, Biasci e Barrella: “la causa è la raccolta differenziata”

differenziata_raccolta_mastelli_spazzatura_porta-a-portaRosignano (Livorno) 22 marzo 2021

Aumento Tari nel comune di Rosignano Marittimo, l’intervento della Lega Salvini

il capogruppo Consiglio Comunale Roberto Biasci e il coordinatore di sezione Gaetano Barrella:

“aumento Tari causa raccolta differenziata”.

“Come volevansi dimostrare, le preoccupazioni del nostro partito e del gruppo consiliare della Lega di Rosignano si sono materializzate

Sulla stampa è apparsa la notizia che informa del prossimo aumento del 5% della Tari a causa della introduzione del sistema di raccolta differenziata.

Questa modalità, non avendo a monte ne impiantistica ne un modello virtuoso di recupero, diventa un semplice costo in più per il cittadino.

Anzi, un sistema di ammortizzatore sociale per impiegare maggiore manodopera e mezzi per un servizio che di virtuoso ha solo l’ abitudine dei cittadini a dover differenziare.

Una pratica, appunto, che riconosciamo positivamente ma che, per diventare un vantaggio per il cittadino, deve venire associata ad un diverso modello di smaltimento e recupero: non, quindi, come quello esistente oggi a Scapigliato ed in Toscana in generale.

Il futuro non si prospetta per nulla roseo ed, anzi, le conferme arrivano dallo stesso assessore del Comune di Rosignano, Ribechini, per la quale, prossimamente, le tariffe smetteranno sì di salire ma, certamente, non caleranno mai.

Pertanto, il giudizio della Lega è negativo su questo sistema porta a porta locale, inserito in un contesto di arretratezza che non può valorizzare il modello virtuoso che la differenziata rappresenta”.

 

CONDIVIDI SUBITO!
EKOM Promozioni 11-24 maggio
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento