Home 17 Luglio 2017

Autorità di Sistema, entro fine mese il Comitato di gestione?

Individuata la via per uscire dall’impasse. Martedì in Regione il nuovo accordo per la Piattaforma Europa

 

Il conflitto istituzionale che blocca da mesi la piena funzionalità dell’Autorità di Sistema Portuale di Livorno (ex Autorità Portuale) dovrebbe risolversi entro fine mese. Dal momento che il Tar non ha ancora risolto la questione se il sindaco Nogarin possa o meno far parte del Comitato di Gestione e non c’è intenzione da parte di questo di indicare un’altra persona, è stata trovata una soluzione alternativa. Il presidente Stefano Corsini ha inviato al ministero una richiesta di interpretazione della legge per sapere se può insediare il Comitato di Gestione anche se manca un membro. Una soluzione di questo tipo era già stata applicata in altri porti, ma non riguardava la mancanza di un nome a seguito di una controversia nelle more del Tar.

Una posizione ufficiale del ministero toglierebbe d’impaccio Corsini e gli consentirebbe di rispondere alle numerose richieste di intervento giunte dalle associazioni di categoria e dalle aziende. L’imprimatur ministeriale potrebbe in qualche modo anche evitare un terzo ricorso al Tar. Non è infatti diffcile prevedere che se il Sindaco non potrà neppure esser presente alla votazione per la nomina del segretario generale (abbassando quindi il quorum per la sua elezione), difficilmente ne accetterà il suo regolare insediamento, con un ricorso al Tar altamente probabile.

Per quanto riguarda la tempistica, la risposta del ministero è attesa entro la fine del mese, in modo da poter costituire il Comitato di Gestione addirittura entro il 27 luglio, data nella quale Corsini riferirà a Roma nell’ambito della cabina di Regia su Piattaforma Europa, scavalco ferroviario e bacini di carenaggio.

Martedì prossimo, in Regione Toscana, è stata indetta una conferenza stampa per annunciare il nuovo accordo sulla Piattaforma Europa.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento