Cronaca 27 Gennaio 2022

Avviamenti al lavoro in porto, adottato il nuovo Regolamento

Il presidente Guerrieri ha firmato stamani il provvedimento, dandone comunicazione ai membri dell’Organo decisorio di Palazzo Rosciano.

Livorno 27 gennaio 2022

È stato finalmente adottato il nuovo Regolamento sugli avviamenti al lavoro del personale impiegato presso le imprese portuali.

Il presidente dell’AdSP Luciano Guerrieri ha infatti firmato il provvedimento, dandone comunicazione ai membri del Comitato di Gestione, riunitosi stamani per la prima seduta dell’anno.

Il Regolamento, recepito con alcune modifiche marginali, in accoglimento delle osservazioni delle Commissioni Consultive locali,

entrerà in vigore il prossimo 15 aprile

 

Il regolamento si propone di migliorare gli strumenti di valutazione e indirizzo rispetto alla composizione dell’organico dei lavoratori del porto; rendendo maggiormente tempestiva e omogenea l’attività di monitoraggio sullo svolgimento in sicurezza delle attività portuali.

Nel dettaglio, con l’entrata in vigore dell’ordinanza tutte le imprese autorizzate ai sensi degli artt. 16 e 17 faranno pervenire all’Ente gli avviamenti del proprio personale addetto allo svolgimento delle operazioni e dei servizi portuali prima dell’inizio di ciascun turno, oltre che in forma riepilogativa con cadenza mensile.

Per Guerrieri si tratta un passaggio fondamentale:

“La nuova ordinanza  è parte integrante di un disegno unitario.

Abbiamo cercato di assumere una linea di azione chiara per far fronte alle situazioni di criticità venutesi a registrare nei nostri porti anche in seguito alla crisi pandemica.

Soltanto attraverso una equilibrata e precisa attività di controllo saremo in grado di comprendere se vi siano delle storture nelle modalità organizzative del lavoro nei porti di riferimento”.

Il n. 1 dei porti di Livorno e Piombino sottolinea come l’assunzione degli ispettori, sia sul lato della sicurezza che su quello del lavoro portuale, vada nella stessa direzione:

“Non c’è da parte nostra alcun intento punitivo ma solo la volontà di garantire nel tempo una prolungata qualità del lavoro in rapporto alle esigenze delle imprese.

Sarà, comunque, con il Piano Organico Porti, di prossima adozione, che definiremo gli orizzonti da traguardare nel medio-lungo periodo per rispondere in modo propositivo alle sfide del futuro.

L’ordinanza è parte di questo percorso”.

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione