Cronaca 20 Febbraio 2020

Azienda riassume lavoratrice licenziata, annulla manifestazione Usb davanti al Goldoni

Livorno 20 febbraio 2020 – Usb Livorno aveva annunciato per domani una manifestazione davanti al Teatro Goldoni di Livorno a causa di un licenziamento di una lavoratice di una ditta in appalto.

La vicenda raccontata dal sindacato Usb

“La lavoratrice Maria lavorava da anni in una ditta di pulizie in appalto all’interno del Teatro Goldoni di Livorno.

A causa di alcune problematiche familiari negli ultimi tempi ha perso qualche giornata di lavoro.

Nonostante tutto ha sempre svolto le proprie mansioni senza aver MAI ricevuto alcuna contestazione.

A dicembre la Fondazione Goldoni assegna l’appalto alla società PULITALIA. Nonostante l’obbligo della riassunzione nella nuova società, derivante dal contratto nazionale, Maria viene lasciata a casa senza spiegazioni.

Il sindacato interviene e spunta fuori una Email in carta intestata della Fondazione Goldoni, ma non firmata da nessun dirigente, in cui si dice che Maria è persona non gradita all’interno del Teatro e non va riassunta.

USB chiede un incontro con la dirigenza di Pulitalia che conferma il veto da parte della Fondazione Goldoni alla sua riassunzione.

La lieta notizia

Finalmente per la lavoratrice è giunta ora la buona notizia comuncataci dal sindacato USB:

“Con la presente comunichiamo che il presidio di domani al Teatro Goldoni è annullato.

La società titolare dell’appalto, la Pulitalia Srl, ha deciso di reintegrarla a lavoro, rispettando in questo modo la clausola sociale prevista dal CCNL di riferimento.

Ringraziamo tutti i soggetti che hanno sostenuto questa vertenza a partire dagli iscritti e delegati USB e l’amministrazione Comunale in particolare l’assessore al lavoro Simoncini.

Nei prossimi giorni valuteremo, insieme alla lavoratrice e la società i termini precisi del suo rientro a lavoro”.

CONDIVIDI SUBITO!