Cronaca 21 Gennaio 2018

“Azione antifascista” nella notte a Livorno

L’Assemblea ha invitato al boicottaggio di alcuni esercizi commerciali che una recente inchiesta giornalistica ha descritto come probabilmente vicini ai gruppi di estrema destra

Questo il commento a margine dell’iniziativa:

“Un fantasma si aggira per l’Europa, è il fantasma del fascismo.

La ripresa recente del destrismo politico, la demagogia irrazionale e disumana, i vari capri espiatori, immigrati in testa, disegnano un quadro allarmante.

Oggi, in città si commemora la nascita del PCd’I. Fascismo e comunismo, due visioni del mondo che confliggono, si dice. Chiamiamo a dare senso quotidiano allora alle proprie idee, a fare di questa giornata, un’occasione di lancio verso un impegno concreto e non solo un’occasione mancata, una sfilata ideologica.

Trasformare la società resta il nostro difficile imperativo, ma la nostra mera esistenza resta ancora il principale problema del fascismo reazionario. Qualsiasi maschera indossi il fascismo, combatterlo per noi oggi è sempre premessa al cambiamento stesso. Ed esso non è solo soggettività politica, ma anche tendenza trasversale presente nelle istituzioni, nel senso comune, nell’economia come in molti altri ambiti sociali, tutti fronti di un’unica battaglia. Come questi esercizi commerciali che andiamo a colpire: secondo il dossier recentemente pubblicato da L’Espresso, essi finanziano i gruppi politici di estrema destra. Per questo invitiamo al loro boicottaggio.

VIA I FASCISTI DALLA NOSTRA CITTA'”

ASSEMBLEA ANTIFASCISTA LIVORNESE

CONDIVIDI SUBITO!