Cronaca 12 Aprile 2019

Baldari: “Ora i certificati anagrafici e prenotazioni si potranno fare anche in edicola ma costeranno 1,50 euro”

Livorno, 11 aprile 2019 – Sarà presto possibile stampare certificati anagrafici e di stato civile, prenotare l’appuntamento per il rilascio della carta d’identità e il cambio di residenza direttamente in edicola: questo grazie a una convenzione  tra il Comune di Livorno e gli edicolanti aderenti al SINAGI (Sindacato Nazionale Giornalai d’Italia) approvata dal Consiglio Comunale.

 

Oggetto della convenzione, predisposta su impulso dell’assessore al commercio Paola Baldari, sono le “prestazioni di intermediazione con gli uffici del settore anagrafe e demografico riguardanti l’estrazione di certificati e la prenotazione online degli appuntamenti con gli sportelli CIE e cambi di residenza”.

In questo modo il Comune di Livorno intende mettere a disposizione della cittadinanza una ulteriore rete di punti di accesso autorizzati a fornire servizi anagrafici e di stato civile, in particolare per quegli utenti che hanno maggiori difficoltà ad utilizzare internet per interagire con gli uffici comunali.

 “Oltre a facilitare quei cittadini che per vari motivi non possono avvalersi dei servizi comunali online – dichiara l’assessore Baldari – grazie a questi servizi innovativi forniti dagli edicolanti potremo ridurre sensibilmente gli spostamenti fisici e i contatti telefonici, e la pressione sugli sportelli comunali. Ma non solo: incoraggiando le edicole a diventare veri e propri centri servizi al cittadino, intendiamo rafforzarne la presenza nei quartieri anche in funzione antidegrado, in linea con le azioni che vengono intraprese a livello nazionale. Per esempio il protocollo stipulato tra ANCI e FIEG incoraggia le amministrazioni comunali, a partire dai comuni capoluogo, a prevedere tutta una serie di facilitazioni tese a favorire la riqualificazione e la diffusione delle edicole sul territorio, anche nelle aree periferiche: politiche di sostegno alla ristrutturazione dei chioschi, liberalizzazione degli orari, riduzione dei canoni, ampliamento dell’offerta di beni e servizi che le edicole possono offrire a cittadini e turisti, tra i quali, appunto, i servizi anagrafici”.

Dal punto di vista tecnico, la convenzione Comune di Livorno – SINAGI prevede che le edicole aderenti (almeno 10 equamente distribuite sul territorio comunale) saranno collegate alla rete del Comune. Agli edicolanti saranno rilasciate le credenziali per l’accesso ai servizi e la stampa dei certificati su richiesta del cittadino interessato, nel rispetto della normativa sulla privacy e la sicurezza dei dati.

Gli edicolanti potranno richiedere all’utente, per l’erogazione del servizio, la somma di €. 1,50 per ogni prenotazione effettuata o certificazione consegnata.

Alla sottoscrizione della convenzione quadro con SINAGI seguiranno singole convenzioni attuative con ciascuno degli edicolanti che conterranno puntuali prescrizioni operative impartite dal Comune sul trattamento dei dati personali.    

I certificati estraibili in edicola saranno, ovviamente, gli stessi già scaricabili anche tramite totem o app.

Se la stampa di certificati e la prenotazione online di alcuni servizi anagrafici è da tempo attiva sulla rete comunale e già utilizzata da chi ha dimestichezza con il web, in particolare i giovani, il supporto operativo degli edicolanti, provvisti dei necessari ausili informatici, consentirà di allargare l’accesso ai servizi comunali in rete.

CONDIVIDI SUBITO!