Cronaca 29 Maggio 2019

Ballottaggio a Livorno: E se alla fine fosse solo uno scontro tra Lega e PD?

Le liste di ciascun candidato sindaco non superano il 2-3%. Ma allora chi comanderà o già comanda?

LIVORNO – Oggi vi proponiamo una lettura diversa del voto su Livorno. Ma il bello delle elezioni sta anche in questo, nell’interpretarle.

Partiamo larghi: chi comanda al Governo nazionale? Giuseppe Conte, che è  il presidente del Consiglio nominato dal presidente della Repubblica, oppure i leader del patto di governo che lo sostiene, cioè Lega e Cinque Stelle? Conte ha il potere formale di primus inter pares, firma i decreti, ma le leve del comando le hanno i partiti, guidati dai suoi due vice-presidenti, o no?

Torniamo a Livorno e guardiamo i dati dello scrutinio (a proposito, complimenti alla sezione 133 per il record di  9 ore per il conteggio dei voti). Qui sotto abbiamo messo lo screenshot. Fratelli d’Italia, il partito di Andrea Romiti, ha preso un misero 3.26%, per tacer di Forza Italia (2,76%). Chi comanderà in Consiglio in caso di vittoria? Ovviamente la Lega, con il suo 20,32.

Caso similare per Salvetti. In questi giorni su Facebook sta circolando un video dove un infastidito Salvetti fa abiura/outing (scegliete voi) al megafono dicendo: “Io non sono del PD. La posizione del Pd la devi chiedere al PD“. Il problema, anche qui, è che il PD pesa nella coalizione per il 29,6% rispetto a una Casa Livorno al 1,99% e un Futuro! che appare più come un passato remoto (2,69%) e un MDP a votazione famigliare (526 voti raccolti).

Luca Salvetti è il favorito per la vittoria. Dalla sua ha più voti perché gran parte della sinistra – volente nolente o schiumante di rabbia – lo deve preferire a un candidato proveniente da Fratelli d’Italia. Non nascondiamoci dietro un dito: un candidato diverso come Giulia Pacciardi se la sarebbe giocata alla pari e forse in lieve vantaggio. E questo Andrea Romiti lo sa, non è una critica a lui come persona che stimiamo, ma a scelte di coalizione ben poco perspicaci (ad esser gentili). Anche il fatto che Lega e il centro-destra abbiano preso posizioni nette contro le occupazioni immobiliari non lascia presagire molti consensi in arrivo da Potere al Popolo e quindi da BL.

Ma al netto di ciò, che vinca Salvetti o vinca Romiti, a comandare saranno molto probabilmente i partiti: vale a dire, rispettivamente, il PD che Salvetti dichiara essere altra cosa da sé, e la Lega che è altra cosa da Romiti.

 

CONDIVIDI SUBITO!
Banner laboratorio ottico Labrolens
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Ekom, promozioni 28 settembre-11 ottobre
SVS 5x1000
Inassociazione
Ekom, promozioni 12-25 ottobre