Basket 20 Febbraio 2018

Basket Libertas, ancora una sconfitta

Ventitre sconfitte su ventitre. La matematica ancora non condanna la Libertas, ma per rimanere in Serie B servono delle vittorie. La squadra allenata da Pardini ha dimostrato anche domenica scorsa di essere competitiva, ma anche stavolta non ha finalizzato il risultato. Quello che segue è il comunicato ufficiale della società.
“Per la Libertas Livorno, la ‘fortuna’ in una stagione che, sul campo, per ora, è ben poco.. fortunata è di essere stata inserita in un girone (quello ‘A’ composto da formazioni toscane, piemontesi e lombarde) nel quale, per acciuffare la zona playout serviranno pochi punti. La situazione in classifica, per i gialloblù di coach Gabriele Pardini, a sette giornate dalla fine della regular season, non è certo invidiabile, ma il disavanzo dalla zona che dà diritto agli spareggi salvezza è sempre contenuto. Il Moncalieri – che ancora deve presentarsi al PalaMacchia – ha perso, in questo turno, 58-49 a San Miniato e resta ‘solo’ a più 6 dalla stessa Libertas. La Libertas è sempre ultima, ma, a giudicare dalla buona prova fornita nel derby della provincia perso 71-78 contro l’ottima Solbat Golfo Piombino, ha ancora il serbatoio della benzina pieno e soprattutto ha concrete possibilità di rialzare la testa. E’ evidente: non sarà facile per Bastoni e compagni firmare l’impresa e guadagnare l’accesso ai playout (dove poi i giochi ripartiranno pressochè da zero). Però, per quello che si è visto nelle due recenti gare contro due ‘big’ (leggi nella partita persa a Verbania contro la lanciatissima capolista Omegna e, appunto, contro il Piombino, formazione che con merito occupa, solitaria, la quarta piazza della classifica), niente è impossibile. Domenica prossima, alle 18, Libertas di scena sul parquet del Palazzetto ‘San Marcellino’, contro i locali della Fiorentina (altra ‘big’ del torneo) e, in contemporanea, Moncalieri impegnato nel derby piemontese in trasferta contro il Borgosesia. Poi stop di due settimane (il 4 marzo ci saranno le finali di Coppa Italia), prima dello sprint conclusivo. Il 25 marzo, nella quart’ultima fatica, lo scontro diretto, a Livorno, tra Libertas e Moncalieri. Per ‘perfezionare l’aggancio’, lasciare la scomodissima ultima poltrona (l’unica che condanna alla retrocessione diretta) e salire al penultimo posto (che darà l’incrocio playout con la quint’ultima), la Libertas dovrà ribaltare, contro il Moncalieri, il meno 11 subìto, al PalaRuffini di Torino, nel girone d’andata ed ottenere nelle altre sei partite rimanenti almeno quattro punti in più rispetto agli stessi piemontesi. Non sarà facile, ma la sensazione – più che mai dopo la partita di questa domenica con Piombino – è che tutti i giocatori libertassini e lo stesso staff tecnico credano fermamente nei propri mezzi. Per informazioni chiedere a Mastrangelo (22 punti contro Piombino), a Soloperto (19 punti e già in doppia doppia all’intervallo) e/o a Chiacig (14 punti). La Libertas ha provato a gettare il cuore oltre l’ostacolo ed è rimasta sempre in gara. Non si è mai disunita, neppure quando si è trovata, nel terzo quarto, con disavanzi in doppia cifra. La rincorsa ha permesso di tornare in parità (58-58 nella prima parte dell’ultimo tempino) e di metter paura e pressione ai (validi) antagonisti. Piombino, nel finale, ha fatto ricorso alla qualità dei propri uomini ed alla propria panchina particolarmente lunga, ha scavato un nuovo mini solco e a 1′ dalla fine, con la tripla trovata da distanza siderale da Iardella, ha toccato il più 9 (69-78). Per i gialloblù del Golfo un successo sofferto. Per la Libertas una sconfitta a testa alta. La situazione è sempre complicata ma non è ancora detta l’ultima parola….”
Libertas Livorno – Solbat Golfo Piombino 71-78
Libertas Livorno: Soloperto 19, Varotta 3, Giampaoli 3, Brunelli ne, Vukoja, Okon, Ciampaglia ne, Giorgi 5, Mangoni ne, Bastoni 5, Chiacig 14, Mastrangelo 22. All.: Pardini.
Solbat Piombino: Pedroni, Iardella 13, Guerrieri, Procacci 13, Bazzano, Persico 16, Malbasa 12, Bianchi 10, Crespi 2, Fontana 12. All.: Andreazza.
Arbitri: Sidoli e Ragionieri.
Parziali: 19-18, 32-37, 53-56
 
 
 
CONDIVIDI SUBITO!