Basket 13 Gennaio 2018

Basket Libertas, domenica la partita più importante

Non si scappa: domenica sullo ‘storico’ parquet del PalaMacchia si registrerà una ‘prima volta’. O si festeggerà la prima vittoria in campionato della Libertas Livorno o giungerà il primo successo esterno del torneo della Coelsanus Robur et Fides Varese. In ogni caso il confronto valido per la 17° giornata, 2° di ritorno, di serie B, girone A (palla a due alle 18, arbitri Fulvio Grappasonno di Lanciano e Simone Settepanella di Roseto degli Abruzzi) mette in palio una posta pesantissima.

La Libertas, domenica scorsa a San Miniato, anche grazie agli innesti di Chiacig e Soloperto (che contro Varese giocheranno la loro prima partita interna con la casacca livornese) ha messo in mostra chiari segnali di crescita, ma è stata punita a caro prezzo da alcune situazioni sfortunate. Il confronto del PalaFontevivo è però ormai acqua passata: tutte le attenzioni sono concentrate sul nuovo impegno, in casa con i gialloblù lombardi, allenati da Cecco Vescovi (protagonista da giocatore, sempre da leale avversario, contro Libertas e PL, di memorabili sfide disputate al PalaMacchia).

Alla Libertas, in questa prima partita interna del 2018 serviranno determinazione e grande smalto. Servirà mantenere i nervi saldi negli eventuali passaggi a vuoto. Servirà accelerare quando necessario e servirà conservare sempre lo stesso spirito pugnace, indipendentemente dal punteggio indicato dal tabellone.

Varese, che pure occupa solo la terz’ultima piazza in graduatoria, a quota 10 (ha perso nel girone d’andata tutte le otto gare giocate lontano dal campo amico del ‘Campus’) ed è in piena zona playout, può contare su mezzi importanti per la categoria. L’innesto a dicembre di Manuel Rossi ha aggiunto qualità nella batteria degli esterni. In più la squadra può contare sulla valida guardia-ala Jacopo Mercante, tornato in campo dopo un lungo infortunio. Miglior realizzatore dei varesini è il play Giacomo Bloise (per lui 237 punti in 14 partite). Migliori rimbalzisti sono l’ala Corrado Bianconi (102 carambole in 16 gare) ed il pivot Davide Rosignoli (92 rimbalzi in 16 incontri). Da tenere d’occhio pure i vari Niccolò Croci, Marco Santambrogio, Matteo Maruca e Riccardo Caruso. Squadra compatta e valida, abile soprattutto in difesa.

La Libertas dovrà gettare il cuore oltre l’ostacolo e provare a vincere, se possibile ribaltando il meno 13 dell’andata. L’eventuale prima vittoria in campionato permetterebbe ai gialloblù di coach Gabriele Pardini di fare il pieno di fiducia ed entusiasmo e – salvo improbabili colpi di scena – di dimezzare il ritardo in classifica dalla formazione attualmente penultima in classifica, quel Moncalieri, che ha raccolto finora 4 punti e che è atteso questo sabato (ore 20,45) dalla difficile trasferta con la Super Flavor Milano, terza in graduatoria.

La sensazione è che per i labronici basterebbe una miccia per far cambiare l’inerzia di una stagione fin qui condizionata da tanti episodi sfavorevoli. La formula del campionato (che prevede playout per le squadre che si piazzeranno tra la quint’ultima e la penultima posizione) consente però di aggrapparsi alle prove d’appello. Ecco, la partita con Varese è forse la più importante tra le prove d’appello. Gli innesti di Chiacig e Soloperto e quelli, registrati nel corso delle ultime giornate del girone d’andata, di Vukoja e Varotta, hanno allargato il roster e possono – ovviamente con il preziosissimo contributo di chi a lungo ha tirato la carretta – far compiere il sospirato salto di qualità. Continuando a lavorare con il massimo impegno, la permanenza nella categoria può essere un traguardo raggiungibile.

CONDIVIDI SUBITO!