Basket 11 Gennaio 2021

Basket Serie B, la Libertas si autoaffonda con Ozzano tra le mura del PalaModigliani

Dopo tre tempi in sottotono spreca un vantaggio di otto punti. Meritata vittoria degli emiliani

Livorno, 11 gennaio 2021 – “Abbiamo giocato una partita molle, sciatta, senza ritmo; la riprova finale è stata quando sul +8 abbiamo creduto di averla già vinta e l’abbiamo ripersa per la seconda volta“.

Questo il duro commento di coach Garelli al termine di Libertas Livorno 1947 – Sinermatic Ozzano, conclusasi 68 a 74.

Una partita che sulla carta doveva essere una passerella per la Libertas ed un buon allenamento per le riserve.

 

Ozzano, invece, che arrivava con sette titolari e due pesantissime assenze (le guardie Bertocco e Galassi), ha dimostrato grinta e determinazione che hanno affondato la Libertas tra le mura amiche del PalaModigliani.

 

La Libertas arriva alla pausa del secondo quarto con numeri degni della omonima Libertas (Liburnia) del campionato 2017/18: 25% al tiro da due e 2/15 da tre.

A tener su la squadra solo Castelli (10 punti), Marchini (4) eToniato (3), contro una Sinermatic che spalma in modo omogeneo il punteggio tra Bedin (12), Chiusolo (8), Mastrangelo (8) e Lovisotto (4).

Negli spogliatoi coach Luigi Garelli striglia i giocatori e la ripresa vede la Libertas in progressivo rientro in partita, con il terzo tempo che si conclude con un parziale di 28-18 sul 51 a 52.

Al 35° minuto effettivo di gara la Libertas è sei lunghezze di vantaggio sugli ospiti, che salgono a + 8, con Ricci e Onojaife che apportano un buon contributo.

Vantaggio effimero, perché con un contro-break di 2-16 Ozzano affonda i livornesi 68 a 74.

Coach Garelli durante un time-out

Coach Luigi Garelli, a fine partita non fa sconti ai suoi ma soprattutto a se stesso:

Fortunatamente nello sport ci sono ancora dei valori, che non sono quelli della tecnica, del fisico o del fare canestro: la voglia, l’orgoglio.

Oggi abbiamo incontrato una squadra ferita, che è venuta qui con l’orgoglio di dimostrare che i 7 che c’erano potevano sopperire alla mancanza dei due più bravi (Bertocco e Galassi) che mancavano.

La responsabilità della sconfitta è tutta mia perché non sono riuscito in questi tre giorni a farlo capire alla mia squadra.

Evidentemente non sono riuscito a far capire che non giocavamo contro dei derelitti che venivano qui a fare le vittime sacrificali ma contro una squadra che aveva la bava alla bocca.

Hanno impostato una partita conservativa in difesa perché avevano da preservare i falli e il minutaggio e noi ci siamo incartati su un attacco sterile che andava subito ad andar dentro nonostante non ci fosse spazio, che rinunciava a tiri buoni per prenderne altri insensati, che ha giocato senza ritmo per lungo tempo.

Quando abbiamo incominciato a fare un po’ di ritmo difensivo e quindi siamo riusciti a giocare a tutto campo l’abbiamo rimessa un po’ in sesto e poi abbiamo rispento la luce così come l’avevamo accesa momentaneamente.

Una sconfitta che quindi fa male, al di là dei problemi fisici che sono venuti poi a galla nel momento cruciale della partita, come quelli di Marchini e Ammannato.

Abbiamo tirato i remi in barca, mentre loro hanno continuato a crederci e ci hanno punito giustamente. Una lezione di cui spero riusciremo a fare tesoro che ci prendiamo dopo quella di mercoledì scorso“.

La classifica – dopo due sconfitte consecutive – vede la Libertas Livorno 1947 terza a pari punteggio con Siena.

Prossima partita sabato prossimo 16 gennaio 2021 alle 18 sul campo della Use Computer Gross Empoli.

 

Il Tabellino

Opus Libertas Livorno 1947Sinermatic Ozzano 68-74 (15-20, 8-14, 28-18, 17-22)

Opus Libertas Livorno 1947: Riccardo Castelli 25 (5/8, 2/3), Luca Toniato 14 (2/5, 2/4), Davide Marchini 9 (3/4, 1/7), Antonello Ricci 7 (2/4, 0/3), Andrea Casella 5 (1/3, 1/7), Ivan Onojaife 4 (2/3, 0/0), Marco Ammannato 2 (0/3, 0/2), Leonardo Salvadori 2 (0/0, 0/1), Francesco Forti 0 (0/0, 0/1), Gianni Mancini 0 (0/0, 0/0), Matteo Bonaccorsi 0 (0/0, 0/0), Diego Prima 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 26 – Rimbalzi: 35 9 + 26 (Riccardo Castelli 13) – Assist: 9 (Francesco Forti 3)

Sinermatic Ozzano: Alberto Bedin 19 (8/9, 0/0), Mario Chiusolo 16 (2/3, 3/13), Nicola Mastrangelo 16 (5/12, 1/9), Matteo Folli 9 (2/4, 1/4), Zdravko Okiljevic 6 (2/6, 0/2), Isacco Lovisotto 4 (2/3, 0/1), Manuel Naldi 4 (2/2, 0/0), Alessandro Lolli 0 (0/1, 0/0), Leonardo Torreggiani 0 (0/0, 0/0), Giacomo Comastri 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 19 – Rimbalzi: 41 14 + 27 (Alberto Bedin, Zdravko Okiljevic 14) – Assist: 16 (Mario Chiusolo 5).

 

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento