Ambiente 24 Luglio 2019

Bene la nomina di Raphael Rossi alla guida di Aamps, ma NO all’impianto Eni

Livorno – Potere al Popolo: “Apprendiamo della nomina di Raphael Rossi ai vertici di Aamps. Siamo molto contenti che l’azienda livornese abbia al suo vertice una persona molto preparata, una persona che crede fermamente nell’idea dei “rifiuti zero”, e auspichiamo che presto Aamps possa diventare un’azienda virtuosa da questo punto di vista e da quello economico al punto di poter tornare ad avere tariffe per i cittadini più basse.

Certamente il pesante lascito di debito che ancora grava sulle spalle di Aamps andrà smaltito, ma l’importante è l’attenzione che l’azienda avrà sulla raccolta dei rifiuti e sui diritti dei lavoratori, e auspichiamo che anche la coscienza dei cittadini, così come dei negozianti e produttori, arrivi il prima possibile a diminuire i rifiuti fin dalla loro produzione e dal loro imballaggio.

A questo punto però stona ancora di più la decisione della Regione, di costruire un impianto chiamato impropriamente “BIO-raffineria”, nel cuore di Eni che gassificherà le materie plastiche di tutta la Toscana.

Auspichiamo che questa amministrazione faccia sentire la sua voce in merito a questo progetto senza senso in una città che dimostra di voler arrivare al risultato di Rifiuti Zero.
Non possiamo accettare di vedere l’arrivo di quasi 400 mila tonnellate l’anno di materie plastiche da bruciare da tutta la regione.

CONDIVIDI SUBITO!