Cronaca 24 gennaio 2019

Biasci (Lega): “A Vada la posta arriva a singhiozzo. Troppi disagi per i cittadini”

“Come anche in altre zone della Toscana-afferma Roberto Biasci Consigliere regionale della Lega-pure a Vada, Poste italiane ha deciso di optare per una consegna a giorni alterni della posta.” “Una decisione improvvida-prosegue il Consigliere-che, puntualmente, sta comportando dei naturali disagi ai cittadini.” “Il tutto-precisa Biasci- solitamente giustificato dal fatto, almeno a detta del citato Ente, che le missive sono sempre di meno e quindi possono arrivare con comodo….” “A nostro avviso-sottolinea l’esponente leghista-tale decisione comporterà, inoltre, dei presumibili tagli a livello del personale, oltre ai già citati problemi agli utenti.” “Come partito-insiste il rappresentante del Carroccio-abbiamo fin dalle prime avvisaglie interessato la Regione perché si attivasse con il gestore affinchè tale progetto venisse quantomeno rivisto(ormai non si contano più le nostre iniziative consiliari presentate sulla materia).” “Considerato che-conclude amaramente il rappresentante del Carroccio- stiamo parlando di un servizio pubblico, pensiamo debba essere dunque garantito con la massima scrupolosità, evitando possibili disservizi, come quello oltremodo inaccettabile capitato, tempo fa, ad una novantenne del grossetano che, per un mancato recapito postale, subì addirittura il repentino taglio della luce….”

Roberto Biasci, Gruppo Lega

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento