Cronaca 11 Febbraio 2020

Biasci (Lega): “Attrezzatura contro i tumori ferma da tempo all’ospedale di Livorno”

Se ci sono stati errori è giusto sanzionare chi ha sbagliato a scapito dei pazienti

Roberto BiasciLivorno 11 febbraio 2020 – Roberto Biasci (Lega) interviene su una sofisticata attrezzatura contro i tumori ferma da tempo all’ospedale di Livorno, ” Storie di ordinaria malasanità in arrivo da Livorno-afferma amareggiato Roberto Biasci, Consigliere regionale della Lega-dove una particolare e sofisticata apparecchiatura per patologie tumorali è inutilizzata da tempo.” “Una cosa inaudita-prosegue il Consigliere-considerato anche il fatto che per questa macchina sono stati spesi oltre un milione di euro ed ovviamente i pazienti non l’hanno potuta, ad ora, sfruttare minimamente.” “Se qualcuno, come pare-precisa l’esponente leghista- ha in qualche modo sbagliato, è giusto, dunque, che venga sanzionato, perché è inaccettabile quanto successo.” “Tra l’altro-sottolinea il rappresentante del Carroccio-è stato, ora, affidato un ulteriore studio per risolvere la problematica ad una società esterna, con ulteriori ed inevitabili costi per la collettività.” “Insomma-conclude Roberto Biasci-l’ennesima brutta pagina per una Sanità regionale che spesso non si dimostra all’altezza della situazione.”

CONDIVIDI SUBITO!