Cecina 4 Settembre 2019

Biasci (Lega) e le precarie condizioni di chi lavora al pronto soccorso

Roberto BiasciCecina 04 settembre 2019 – Roberto Biasci (Lega): “Abbiamo letto con particolare attenzione-afferma Roberto Biasci, Consigliere regionale della Lega-la significativa testimonianza di una dottoressa che ha lavorato al Pronto Soccorso dell’ospedale di Cecina.” “Un’analisi davvero lucida-prosegue il Consigliere-che evidenzia, qualora ce ne fosse ancora bisogno, come siano precarie le condizioni di chi opera nei punti di emergenza dei nosocomi.” “Un’attività fondamentale-sottolinea l’esponente leghista-che molte volte sottopone medici e paramedici a stress non indifferenti, anche perché i carichi di lavoro sono spesso eccessivi, sia per l’atavica carenza di personale che, conseguentemente, per i turni, talvolta addirittura, come rivela la professionista, di dodici o diciotto ore.” “Insomma-conclude Roberto Biasci-siccome quanto raccontato dalla dottoressa, riferito ad anni fa, è tuttora la triste realtà, sarebbe il caso che qualcuno legga attentamente il giusto sfogo del medico e cerchi, finalmente, di risolvere questa inaccettabile criticità che continua a creare seri problemi a sanitari e pazienti.”

Gruppo Lega

CONDIVIDI SUBITO!