Cronaca 31 Dicembre 2021

Bilancio comunale, Sorgente: “Se questa è la “strada giusta” di Salvetti, dobbiamo certamente prepararci al peggio”

stella sorgente consigliere comunale m5s (2)

Stella Sorgente, consigliere M5S

Livorno 31 dicembre 2021

Bilancio del Comune di Livorno, Stella Sorgente capogruppo M5S in consiglio comunale :

“Se questa è la “strada giusta” di Salvetti, dobbiamo certamente prepararci al peggio” e continua

Nella conferenza stampa di fine anno, il sindaco ha proiettato al Teatro Goldoni lo slogan “la strada giusta”.

Forse non si sono resi conto che nel bilancio appena approvato in Consiglio comunale la Giunta e la maggioranza hanno tagliato 150 mila euro di contributo allo stesso teatro che ha ospitato il suo mirabolante evento comunicativo.

E’ poi “la strada giusta” quella di portare a soli 600 mila euro gli stanziamenti per le manutenzioni ordinarie delle scuole a fronte di 1,1 milioni di euro dello scorso anno? 

Un taglio gravissimo che lo stesso PD non ha saputo giustificare, millantando che in ogni caso questa giunta sta spendendo più soldi sulla scuola rispetto alla precedente amministrazione, facendo finta che non siano mai arrivati oltre 8 milioni di euro dal Ministero dell’Istruzione ad inizio 2019 che, sommati alle risorse europee e agli stanziamenti comunali, totalizzavano 15,4 milioni di risorse certe per l’edilizia scolastica nel bilancio 2019: soldi che si stanno impegnando solo adesso, con un ritardo inaccettabile.

Tagli imbarazzanti anche al programma Scuola e Città che passa dai 70 mila euro del 2021 ai poco più di 3000 euro nel 2022:

è sulla “strada giusta” chi taglia i progetti per l’ampliamento dell’offerta formativa, peraltro dopo due anni di stop causati dalla pandemia e tutte le difficoltà che stanno affrontando i nostri studenti?

Naturalmente il Movimento 5 Stelle ha presentato un emendamento al bilancio in cui si proponeva di ripristinare almeno parte del taglio alle manutenzioni ordinarie delle scuole e al programma Scuola-Città, prendendo 100 mila euro dalle risorse in più stanziate per la costosa gestione del LEM. Ovviamente la maggioranza lo ha bocciato.

Oltre al già citato taglio di150 mila euro al Goldoni, ci sono 60 mila euro in meno alle associazioni culturali e non troviamo neanche un euro sul Festival Mascagni (tanto sponsorizzato dalla Giunta Salvetti e che lo scorso anno è costato 350 mila euro):

in pratica mancano all’appello oltre mezzo milione di euro solo sul settore culturale. 

Si promette di stanziare queste risorse con la gestione dell’avanzo di amministrazione (che non si potrà utilizzare prima del 30 aprile) e nel frattempo la programmazione culturale può attendere: si va quindi a tagliare settori particolarmente colpiti dalla pandemia e ovviamente si bocciano gli emendamenti 5 stelle che avrebbero ripristinato il taglio al nostro teatro cittadino e quello alle associazioni culturali.

Ma un ulteriore taglio che fa riflettere è quello alle voci di spesa della Polizia municipale per vestiario, attrezzature e gestione ordinaria che abbiamo proposto di ripristinare con un altro emendamento, anch’esso bocciato dalla maggioranza.

In una città che ha enormi e conclamati problemi di sicurezza urbana, tagliare pure sulla Polizia municipale non è un bel segnale ma, probabilmente anche questa è la “strada giusta” che ha imboccato Salvetti, il quale ha anche la delega alla PM ma che, sin dall’inizio del suo mandato, ha continuato a svilire il ruolo degli agenti di polizia municipale con vari episodi vergognosi (come quello della Baracchina Rossa) e adesso taglia pure sulle loro spese.

Se questa è la “strada giusta” salvettiana, dobbiamo certamente prepararci al peggio”.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione