Cronaca 11 luglio 2019

Blitz antidroga dei Carabinieri: due trentenni in manette

Livorno – Continua l’azione di contrasto posta in essere dal Comando Provinciale di Livorno, anche grazie ai recenti rinforzi arrivati nella scorsa settimana che hanno permesso di esprimere una maggiore proiezione esterna e, quindi, un maggior numero di pattuglie impegnate nel controllo del territorio.

Così, si è conclusa con l’arresto di due soggetti, un tunisino di trent’anni e una livornese trentatreenne, l’operazione condotta dal Nucleo Investigativo e dalla Compagnia Carabinieri di Livorno nel pomeriggio di martedì 9 luglio. I militari li attenzionavano e ne monitoravano gli spostamenti da tempo, poiché sospettati di detenere sostanza stupefacente destinata alla piazza di spaccio cittadina.

Quando gli investigatori hanno fatto irruzione nell’appartamento di via Piccioni, i due non hanno esitato a disfarsi del materiale lanciandolo dalla finestra del proprio appartamento.

Si trattava infatti di ben 22 dosi termosaldate contenute in confezioni “uovo a sorpresa” di comune commercializzazione, ulteriori 5 grammi della stessa sostanza posta in un involucro, una “stecca” di hashish di 26 grammi e un altro frammento di 6 grammi, nonché un bilancino di precisione.

Non sapendo fornire spiegazioni circa il materiale rinvenuto, i due venivano condotti presso gli uffici del Comando Provinciale di Livorno, dove venivano tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in attesa di celebrare il rito direttissimo previsto per la giornata odierna.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento