Appuntamenti 26 Novembre 2017

Bobo Rondelli incanta il The Cage con Anime Storte. Foto

 

[URIS id=27705]

Sabato 25 ottobre è stata una grande serata sulla collina della Leccia al teatrino del The Cage Theatre, perché si sono liberate tra i presenti, le anime storte del nuovo album del nostro Bobo Rondelli.

Con la presentazione di “Anime Storte”, a due anni di distanza dal celebrato “Come i Carnevali”, seguito dal tributo a Piero Ciampi uscito lo scorso anno, il cantautore livornese Bobo Rondelli torna con il nuovo album in studio dal nome “Anime Storte”, in formato cd e vinile sulla label The Cage con distribuzione Sony Music Italy.

Rondelli continua a vivere la sua seconda giovinezza artistica e per comporre questo disco si fa ispirare dalla figura delle persone semplici dei giorni nostri, virtualmente ingolfati di amicizie social, ma realmente sempre più soli e alienati.

Storie d’amore di dolci e storti imbrogli, storie di anime storte, di solitudini, marginalità, ironia con cui si risponde anche alle disperazioni quotidiane, specchiandosi nell’altro.

L’immagine della copertina ritrae proprio una vecchia anima storta, “che io sono un condannato a morte, come te giovanotto” come cantava il grande Piero Ciampi, in questi giorni celebrato a Livorno con il Premio Ciampi, e da quell’anima storta ritratta in copertina, si libera un albero, forte, frondoso che si estende in un nuovo spazio.

“Anime Storte” è un album che porta forte la traccia di tante collaborazioni con diversi artisti che hanno accompagnato la nascita della nuova creatura “rondelliana”. La produzione e gli arrangiamenti sono affidati alle sapienti mani di Andrea Appino (Zen Circus), nel disco anche la partecipazione di Bocephus King e Francesco Pellegrini (Zen Circus).

L’album è stato anticipato nelle radio con il singolo “Soli” dal 15 settembre, ad anticipare l’intero lavoro, seguito da un bellissimo video di Tommy Antonini. Nel mese di novembre il secondo video che è stato lanciato con la presentazione del secondo singolo è “Lo Storto”, interpretato da Michele Crestacci, che racconta proprio di “quel ragazzo venuto su male, quel ragazzo venuto su storto”.

La band che ha accompagnato Bobo Rondelli dal vivo era composta da: Fabio Marchiori, Simone Padovani, Stive Lunardi, Valerio Fantozzi e Matteo Pastorelli.

Foto, Giacomo D’Amicis

CONDIVIDI SUBITO!