Cronaca 27 Agosto 2017

Bomba di aereo fatta esplodere dalla Capitaneria

Bomba di aereo fatta brillare al largo delle Secche di Vada. L’operazione è stata condotta dalla Capitaneria di porto Livorno

Nella giornata di ieri, sabato 26 Agosto, una bomba di aereo del peso di 500 libbre (circa 250 chilogrammi), risalente al secondo conflitto mondiale, è stata trasferita a rimorchio e fatta brillare questa mattina, al largo delle Secche di Vada, dagli operatori subacquei del Nucleo SDAI (Servizio Difesa Antimezzi Insidiosi) della Marina Militare di La Spezia.

L’ordigno era stato individuato nei giorni scorsi a circa un miglio dalla costa di Vada e segnalato alla locale Capitaneria di porto.
L’attività, autorizzata dalla Prefettura di Livorno, è stata svolta con il supporto di uomini e mezzi della Guardia Costiera di Cecina, di Livorno e di Vada, che hanno garantito la cornice di sicurezza in mare durante le operazioni.

Si rammenta l’importanza del numero di emergenza gratuito 1530, attivo 24 ore su 24, su tutto il territorio nazionale, per contattare immediatamente -senza filtri – la Capitaneria di porto più vicina, ricevendo pronta assistenza in mare.
Segui la Guardia Costiera anche su Twitter, Facebook e Youtube.

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento