Aree pubbliche 6 Febbraio 2022

Bonifiche aree SIN/SIR: due decisioni della Giunta comunale

Esaminato un approfondito rapporto dell’ufficio Ambiente

Livorno,  5 febbraio 2022

La Giunta comunale in seduta odierna ha esaminato un rapporto dell’Ufficio Ambiente riguardante le aree SIN (sottoposte a Sito di bonifica di Interesse Nazionale) e SIR (Sito di bonifica di Interesse Regionale).
Il rapporto  fornisce uno stato dell’arte sulla situazione delle aree portuali-industriali a nord della città

 

Il documento è all’attenzione dell’Amministrazione allo scopo di individuare le migliori soluzioni e azioni per avviare le bonifiche indispensabili per aumentare la qualità ambientale e rendere le nostre aree Sin/Sir pienamente utilizzabili e attrattive, sia per l’ampliamento degli insediamenti industriali esistenti che per nuovi investitori.

Due le decisioni assunte a seguito dell’approfondimento del rapporto.

La prima:

L’ufficio Ambiente ha il mandato di predisporre una bozza di accordo con la Regione Toscana (titolare delle procedure in ambito SIR) per definire un progetto di bonifica delle acque sotterranee della zona.
La bonifica delle acque sotterranee SIN/SIR è ritenuta indispensabile per la riqualificazione ambientale e lo sviluppo dell’area portuale-industriale di  Livorno.

L’accordo si rende necessario per poter completare lo studio idrogeologico generale con l’approfondimento delle qualità idrochimiche delle acque sotterranee e nel contempo definire il progetto di bonifica delle acque sotterranee, facendo permanere nelle competenze dei privati la caratterizzazione e la bonifica dei terreni.

“Si tratta – commenta l’assessore allo Sviluppo economico Gianfranco Simoncini – di un passaggio importante dal punto di vista dello sviluppo sostenibile di queste aree, per troppo tempo sottoposte a un vincolo che non ne ha consentito il pieno sviluppo economico e occupazionale”.

La seconda decisione assunta dalla Giunta: verificare con la Regione Toscana e gli altri firmatari (Comuni di Massa, Carrara, Collesalvetti, Piombino e Orbetello, AUSL Toscana Nord-Ovest, AUSL Sud-Est, ARPAT, ARS, ISPRO, IRPET, ISC-CNR) lo stato di avanzamento dell’accordo sottoscritto nel gennaio 2020 per il coordinamento delle azioni per il miglioramento della tutela ed il controllo della salute della popolazione e dell’ambiente dei Comuni delle aree SIN della Toscana.

L’assessora all’Ambiente Giovanna Cepparello dichiara:

”Riteniamo fondamentale promuovere un’azione congiunta delle istituzioni per garantire e monitorare la salubrità dell’ambiente nel nostro territorio, avvalendoci anche di strumenti fondamentali come lo studio “Sentieri” che deve essere periodicamente aggiornato e i cui risultati devono essere condivisi con i cittadini”.

Le azioni dell’accordo sono tese da un lato a dare un beneficio alle aziende già presenti, oltre che a rendere le aree più appetibili per aziende che volessero insediarsi sul territorio. Su questo aspetto è in atto anche un confronto con le associazioni di categoria (e in particolare con Confindustria). D’altro canto l’accordo sarà uno strumento fondamentale per migliorare la qualità ambientale del nostro territorio”.

La Giunta ha esaminato in questo contesto anche un documento presentato dall’Ufficio Ambiente in merito alla Valutazione Ambientale dell’area ex Trw. Materiale che fornisce un quadro completo sia dal punto di vista ambientale che delle potenzialità ancora inespresse di quella parte di territorio ai fini di un futuro sviluppo industriale.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione