Basket 11 Marzo 2021

Brusa Us Livorno in serata no, la Liburnia vince nettamente  il derby di C Silver

basket derby brusa libertas risultatiLivorno 11 marzo 2021

Doveva essere la partita del riscatto, e invece si è trasformata ben presto in un incubo.

Il Brusa Us Livorno cade rovinosamente  (61-89) nel derby casalingo contro la Libertas Liburnia, dopo una prestazione che lascia ben poco da annotare sul taccuino del cronista.

I gialloblù di coach Pardini scendono in campo con l’atteggiamento perfetto e la faccia giusta.

Aggressivi in difesa e concreti in attacco, mettono alla corde un Brusa lontano parente di quello ammirato nelle prime due giornate di campionato.

Guidata da un incontenibile Marrucci, da un sempre insidioso Galeani, e da un roccioso Casarosa, la Liburnia impone la sua legge fin dall’inizio, e minuto dopo minuto, accumula vantaggi sempre più interessanti.

Già all’intervallo il punteggio 26-41, la dice piuttosto lunga sull’andamento del match.

Nella ripresa è lecito attendersi la reazione d’orgoglio dei padroni di casa, che invece non c’è.

E questo permette agli ospiti di continuare il percorso netto, e a coach Pardini di effettuare rotazioni che danno spazio anche ai ragazzi più giovani, che rispondono tutti presente.

Dall’altra parte, Fabrizio Cerri, non riesce invece a sbrogliare il bandolo della matassa, e non può far altro che assistere alla giornata no dei suoi ragazzi.

Ad onor del vero agli amaranto sono mancate quattro pedine importanti (Pantosti, Massoli, Brunelli e Volpi), ma questo non può e non deve essere un alibi per giustificare la sonora sconfitta.

Adesso il Brusa deve voltare pagina e crescere imparando dagli errori commessi. 

Le parole di Michael Tonarini (Assistente allenatore Us Livorno)

«Non ci siamo stati con la testa, come se non ci fossimo presentati in campo.

E’ mancata quell’alchimia che nelle prime partite avevamo cominciato a vedere.

Adesso non ci sono più scuse, non possiamo permetterci un’altra prestazione del genere.

Dobbiamo ricominciare da capo.

Ma da questo punto, non possiamo far altro che risalire.

Non c’è stato gioco di squadra, e nemmeno la comunicazione tra i giocatori. Siamo un gruppo nuovo, c’è bisogno di tempo»

Il tabellino:

Us: Mellai 9, Artioli 11, Armillei 8, Pasquinelli 11, Ghezzani 2, Mottola 4, Vukich 3, Bellavista 10, Spinelli 2, Puoti 1, Gueli, Zaccagna. All. Cerri. 

Liburnia: Bianchi 3, Bernardini, Ristori 10, Marcucci 11, Fiore 14, Casarosa 11, Venni 1, Minuti 6, Muzzati 6, Giusti 6, Galeani 17, Ferretti 4. All. Pardini. — 
CONDIVIDI SUBITO!
EKOM Promozioni 11-24 maggio
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento