Cronaca 8 Settembre 2018

Carabinieri, eseguiti due arresti per pene residue

I Carabinieri della Compagnia di Livorno hanno operato due arresti in esecuzione di ordini di carcerazione per pene residue emessi dal Tribunale di Livorno:

A Stagno è stata arrestata M.A, 45enne, dovendo scontare la pena di anni 2, mesi 2 e gg. 29 di reclusione per rapina.

La donna nel novembre 2014 si era presentata al distributore di carburante in viale Alfieri, con il braccio destro apparentemente fasciato al corpo, ed iniziava a chiedere l’elemosina con insistenza afferrando la mano sinistra del gestore. In quel frangente, utilizzando il braccio destro, che era nascosto da quello fasullo e dai vestiti, gli aveva sfilato i soldi relativi all’incasso giornaliero dentro la tasca dei pantaloni, circa duemila euro. la donna si era poi allontanata facendo perdere le proprie tracce ma la scena veniva ripresa dall’impianto di videosorveglianza.

A Livorno è tornato in carcere anche un 85enne, che nel 2014 si rese responsabile dell’omicidio della moglie. L’uomo, associato alla Casa Circondariale di Livorno, deve scontare la pena di anni 7, mesi 1 e giorni 10 di reclusione.

CONDIVIDI SUBITO!